Detective Gallo a Lucca 2016 per l’avvio della campagna internazionale di crowdfunding

Dopo la presenza a MGW, il gioco indie protagonista di una nuova iniziativa

Detective Gallo a Lucca 2016 per l’avvio della campagna internazionale di crowdfunding

NOTIZIE VIDEOGIOCHI INDIE – Dopo la partecipazione a Milan Games Week 2016 all’interno dell’Area Indie, il team di sviluppo indie Footprints e il publisher italiano Adventure Productions lanciano una nuova iniziativa dedicata a Detective Gallo, in partnership con Eppela, la piattaforma italiana di crowdfunding, e lo fanno in occasione di Lucca Comics & Games 2016. La novità, che sarà promossa all’interno di un’area dedicata nel PalaYoutube a Lucca, consiste nell’esordio internazionale per una campagna targata Eppela, che sarà quindi accessibile anche a sostenitori e utenti stranieri.

La campagna di crowdfunding, supportata in cofinanziamento per un terzo dal programma PostePay Crowd con un obiettivo di raccolta di 15mila euro, servirà a coprire le spese di completamento del gioco, e in particolare quelle collegate al doppiaggio italiano e alla realizzazione di nuove cutscenes ed extra per i backers.

A supporto della campagna, sono stati individuati ben 16 rewards di importo differente, con cui i sostenitori potranno partecipare alla raccolta: si parte dal pre-ordine della copia digitale di Detective Gallo, fino alla possibilità di essere inseriti nel gioco con la propria voce o sotto forma addirittura di personaggio, passando per rewards intermedi come il pre-ordine di una copia fisica e svariati gadget.

L’uscita di Detective Gallo è prevista per il secondo trimestre 2017, in versione PC, su piattaforme digitali e in distribuzione fisica; nello stesso periodo i backers riceveranno le copie pre-ordinate tramite le donazioni.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password