Drago d’Oro, ecco tutti i vincitori: il gioco dell’anno è Final Fantasy XV

L'opra di Tabata si aggiudica il premio più ambito

Drago d’Oro, ecco tutti i vincitori: il gioco dell’anno è Final Fantasy XV

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – Si è svolta ieri sera, presso il Let’s Play di Roma, il Drago d’Oro, la cerimonia made in Italy organizzata da AESVI (Associazione Editori e Sviluppatori Videogiochi Italiani).

Ad aggiudicarsi l’ambito premio di gioco dell’anno è stato l’ultimo capitolo della celebre saga di Final Fantasy ideata da Hironobu Sakaguchi, ossia Final Fantasy XV, sbarcato sul mercato durante lo scorso Natale.

Questi i vincitori di ogni categoria:

Miglior gameplay: Overwatch (Blizzard)
Miglior grafica: Uncharted 4: Fine di un ladro (SIE)
Miglior colonna sonora: The Last Guardian (SIE)
Miglior personaggio: Trico (The Last Guardian – SIE)
Miglior sceneggiatura: Firewatch (Camposanto)
Miglior racing game: Forza Horizon 3 (Microsoft)
Miglior gioco di ruolo: Dark Souls III (Bandai Namco)
Miglior action/adventure: Uncharted 4: Fine di un ladro (SIE)
Miglior sparatutto: Titanfall 2 (Electronic Arts)
Miglior platform: Super Mario Run (Nintendo)
Miglior gioco sportivo: NBA 2K17 (2K Games)
Miglior strategico: Civilization VI (2K Games)
Miglior gioco per la famiglia: LEGO Dimensions (Warner Bros.)
Gioco più innovativo: Batman Arkham VR (Warner Bros.)
Miglior gioco indie: Inside (Playdead)
Miglior app: Pokémon Go (Nintendo)
Miglior gioco italiano: Redout (34BigThings)
Miglior videogioco italiano | realizzazione tecnica: Valentino Rossi: The Game (Milestone)
Miglior videogioco italiano | game design: Little Briar Rose (Mangatar Games)
Miglior videogioco italiano | realizzazione artistica: The Town of Light (LKA)
Premio del pubblico: Uncharted 4: Fine di un ladro (SIE)

 

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia.
Il suo motto è: “Questo è un problema per il Fabio del futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password