Final Fantasy XV Windows Edition: disponibile il Mod Organizer

Final Fantasy XV Windows Edition: disponibile il Mod Organizer

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – Square Enix Ltd. oggi ha pubblicato lo strumento Mod Organizer di Final Fantasy XV Windows Edition per STEAM, Origin e Windows 10.

Il Mod Organizer è uno strumento che aiuta a creare mod per Final Fantasy XV Windows Edition e permette ai giocatori di convertire le risorse in mod e incorporarle nel mondo di gioco. Il Mod Organizer permetterà di modificare personaggi, armi e costumi.

Sostituendo i modelli esistenti e le loro texture, i giocatori potranno cambiare l’aspetto di Noctis, Prompto, Gladio e Ignis, quello del cast di personaggi secondari, tra cui Ardyn e Aranea, e anche quello dei personaggi non-giocabili che si incontrano durante l’avventura.

Oltre all’aspetto fisico, sarà possibile modificare anche i design degli abiti dei personaggi. Infine, sarà possibile personalizzare anche le armi, oltre a crearne di nuove e impostarne i parametri. Le nuove armi hanno un sistema di distribuzione di 100 punti per definire le abilità e la performance di ciascuna di esse tramite parametri quali capacità offensiva, PV, PM, resistenza e resistenza alla magia elementale. Il sistema di distribuzione dei parametri aiuterà a bilanciare l’equilibrio di gioco.

Costumi e armi potranno essere sostituiti velocemente con dei modelli pre-confezionati in 3D, mentre gli strumenti di personalizzazione più avanzati per mod più creative sono stati progettati in modo che siano facili da usare anche per i meno esperti.

Per scaricare il mod organizer per Windows e Origin, potete visitare il sito web ufficiale. Per Steam, invece, il MOD ORGANIZER verrà aggiunto agli Strumenti di Steam.

Vi ricordiamo che Il Mod Organizer non include alcuna funzionalità per creare e modificare risorse come i modelli in 3D. È possibile creare le risorse con software di design 3D ed esportarle in formato FBX da usare nel Mod Organizer.

Svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password