La rimonta di Denuvo: i nuovi giochi PC non sono stati violati

Assassin's Creed Origins e Sonic Forces ad oggi resistono

La rimonta di Denuvo: i nuovi giochi PC non sono stati violati

Buone notizie sul fronte della legalità (e, ovviamente, meno buone per i pirati) riguardo Denuvo, il celebre sistema di protezione dei giochi PC. Il DRM sviluppato in Austria per molti mesi è rimasto inviolabile, dopodiché sono iniziate una serie di violazioni da parte di alcuni gruppi della scena pirata (prima i CPY, e a seguire Baldman, Steampunks e Codex) che hanno reso disponibili in rete tutti i giochi PC che utilizzavano Denuvo.

Da qualche giorno però, proprio quando sembrava ormai tutto perduto, e dopo che anche noi ci siamo chiesti quanto fosse utile ancora utilizzare un sistema di protezione tanto invasivo, sembra essere iniziata la riscossa di Denuvo.

Gli ultimi giochi usciti infatti, che utilizzano il celebre sistema di protezione, non sono usciti in versione pirata. Basti pensare ad Assassin’s Creed Origins, ad oggi ancora inviolato, o al più recente Sonic Force, anch’esso giocabile su PC solo in versione originale.

Che Denuvo sia finalmente riuscito a tappare la falla? i giochi in questione utilizzano una versione nuova di Denuvo? O è solo una questione di tempo prima che i pirati riescono nuovamente ad aggirare le nuove versioni?

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia.
Il suo motto è: “Questo è un problema per il Fabio del futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password