La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra, ecco il nuovo trailer sulla Tribù oscura

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – Warner Bros. Interactive Entertainment oggi ha presentato un nuovo trailer di La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra, puntando i riflettori sulla Tribù oscura, composta da Orchi che utilizzano furtività e assassinio per soggiogare Mordor in nome del Signore di questa terra per il quale hanno una deferenza fanatica. In L’Ombra della Guerra gli Orchi appartengono a tribù, fatto che permette ai Generali al comando di potenti fortezze di estendere la propria influenza su tutto il mondo aperto, fornendo così un ricco ecosistema di missioni, esplorazioni e dinamicità sociale grazie a Orchi di diverse culture, portati in vita dalla versione ampliata del sistema Nemesis. La Tribù oscura è composta da esperti di imboscate, di doppio gioco e di raggiri sul campo di battaglia ed è in grado di sfoggiare poteri che vanno ben oltre ciò che il loro numero potrebbe suggerire, grazie alla loro tendenza all’inganno e al tradimento per portare a termine gli incarichi.

Puoi guardare e condividere il video sulla Tribù oscura di La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra nel trailer youtube sopra la notizia.

Ambientato fra gli eventi di Lo Hobbit e quelli di Il Signore degli Anelli, La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra è un GDR d’azione a mondo aperto che dà seguito alla storia originale di La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor. I giocatori saranno coinvolti in un mondo più ricco, personale ed esteso, pieno di eroi e malvagi leggendari, località memorabili, nemici originali, più personalità e nuovi personaggi con storie inedite da raccontare.

La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra sarà disponibile per Xbox One X, Xbox One, PC con Windows 10 (su Windows Store e Steam), PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro a partire dal 10 ottobre 2017.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password