Let’s Sing 2017 espande la track list con “Party Classics”

Pronti a cantare ancora per le feste di Natale?

Let’s Sing 2017 espande la track list con “Party Classics”

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – Ravenscourt e Voxler hanno annunciato che il primo DLC “Party Classics” di Let’s Sing 2017 è ora disponibile sullo store online al prezzo di 4,99 € per PlayStation 4 e Xbox One.

Il DLC “Party Classis” offre ai fan della serie di Let’s Sing i brani seguenti: “Upside Down” di Diana Ross, “Our House” dei Madness e “(I Can’t Help) Falling In Love With You” degli UB40. Insieme ai grandi classici che non possono mancare come “Zombie” dei The Cranberries e “Crazy Little Thing Called Love” dei Queen.

I giocatori di Let’s Sing possono scegliere tra 30 brani internazionali di successo, in modalità single player e in modalità multiplayer fino a 4 giocatori su Wii e fino a 8 giocatori su PS4 e Xbox One. La lista dei brani comprende le hit degli artisti più popolari del momento come Justin Bieber con “Sorry”, Charlie Puth con “One Call Away”, i Coldplay con “Adventure Of A Lifetime” e Jason Derulo con “Want To Want Me”. Inoltre include i brani che hanno raggiunto la vetta delle classifiche come “Stressed Out” dei Twenty One Pilots, “NO” di Meghan Trainor, “Shut Up And Dance” dei WALK THE MOON e molto altro ancora sarà presente in Let’s Sing 2017.

Per la prima volta nella storia del franchise di Let’s Sing, esclusivamente per le versioni PS4 e Xbox One, sarà disponibile lo store online. I giocatori potranno accedere allo store nel gioco e acquistare ulteriori pacchetti di canzoni. Inoltre, per le versioni PS4 e Xbox One sarà disponibile l’app Let’s Sing Microphone per dispositivi mobile Android (4.0 o superiore) e iOS (iOS 7 o superiore). Con questa app, i cantanti più entusiasti saranno in grado di entrare velocemente e facilmente all’ interno del gioco.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password