Milan Games Week 2017: ecco la nostra prova dei giochi di guida in VR

Racing game e non solo

Milan Games Week 2017: ecco la nostra prova dei giochi di guida in VR

E’ finita la Milan Games Week, l’evento italiano più importante per tutti gli appassionati di videogiochi in Italia. Il nostro inviato Ludovico Noia ha testato in questi tre giorni di fiera alcuni titoli VR racing (e non solo) in anteprima per voi utenti di Videogiocare.it. Ecco a voi il suo racconto di ogni gioco provato.

Gran Turismo Sport VR – Il primo titolo su cui mi sono fiondato da subito è stato un titolo in esclusiva PS4, ovvero Gran Turismo Sport. Da vero amante della realtà virtuale e dei giochi racing ho avuto l’opportunità di fare due prove in VR accompagnato dal volante. Il primo test è stato sul circuito su strada nella mappa di Tokyo in notturna con la Nissan GT-R 2016 dove però non riuscivi a sentire tutta la potenza dell’auto poichè il circuito era lento, ma allo stesso tempo si potevano notare la bellezza della città di Tokyo e l’interno dell’automobile che rendeva il tutto “reale”. Il secondo test invece è stato su pista nel circuito di Nürburgring e la macchina testata era una Mercedes A 45 AMG, il circuito virtuale riproduceva bene il tracciato con le sue curve, discese, salite e il suo cavatappi finale, un circuito abbastanza veloce dove si sentiva la potenza della macchina. Il gioco mi ha stupito molto confrontandolo graficamente ad un Drive Club in versione VR, l’ho trovato più realistico sia graficamente che in termini di gameplay. Purtroppo chi non è abituato ai visori soffrirà di “motion sickness“. Il gioco uscirà in esclusiva su PS4 e compatibile con PS VR il 18 Ottobre 2017.

WRC 7  – Il secondo titolo che ero ansioso di testare, un titolo di Rally che era accompagnato da un simulatore da 10.000 Euro, composta da un Super Computer, 3 schermi, simulatore(che simulava i movimenti dell’automobile sul terreno) e dal volante  Thrustmaster T500 comprensivo di cambio Manuale e freno a mano. Giocandolo sul simulatore il gioco era molto immersivo ed appunto simulativo. Il giro sul simulatore è durato circa due minuti e qualcosa, anche perchè il tracciato era corto per dare l’opportunità a tutti di provarlo. Il titolo è già disponibile per PS4, Xbox One e PC.

Project Cars 2 – Il terzo titolo testato, sempre un gioco racing, ho avuto l’opportunità di testarlo con un volante Thrustmaster T300 che ha reso il tutto il più realistico possibile anche perchè era molto dura e in curva ti dava le sensazioni di realisticità ad alte velocità, il circuito testato è stato quello di Monza riprodotto perfettamente con il suo mini cavatappi iniziale, le sue curve e suoi rettilinei, il tutto accompagnato da Lamborghini Aventador, che ho saputo guidare senza “distruggerla”. Il gioco è già disponibile per PS4, Xbox One e PC.

SBK VR OFFICIAL MOBILE GAME – Il quarto titolo testato, da non sottovalutare, è il titolo VR della Superbike per telefono compatibile con Samsung Gear VR e Daydream, sviluppato da DIGITAL TALES, casa sviluppatrice italiana. La versione era testata su un telefono samsung accompagnato dal Samsung Gear VR e da un pad per muovere la moto, la visuale e accelerare. Il gioco mi ha colpito fin da subito, anche se essendo un gioco mobile e non avendo un grande comparto grafico, il titolo era molto fluido, immersivo e adrenalinico, un’esperienza che raramente si riscontra in titoli mobile di questo genere. Anche in questo caso però, chi non è abitutato ai visori soffrirà di “motion sickness“. Il Gioco è gia disponibile e lo si può trovare su tutti i vari store digitali al prezzo di 3,99 euro.

Ace Combat 7: Skies Unknown VR – Ultimo titolo VR testato e non meno importante è Ace Combat 7 VR, il titolo per gli amanti dei Caccia aerei e quindi dei Dogfight arcade. Il titolo ha un livello di dettaglio grafico davvero sorprendente: pilotando il caccia una volta in aria, il panorama sottostante sarà la cosa che vi distoglierà l’attenzione dal vostro obiettivo. Mi sono preso la libertà di ignorare volutamente i bersagli per andare verso le isole sottostanti, volare a pelo d’acqua e poi risalire in verticale verso le nuvole e notare un sole brillante che rende ancora più realistica la simulazione. Ace Combat 7 rappresenta dunque l’ennesimo assaggio di un gameplay che in futuro può davvero funzionare in VR. Il gioco è stato rimandato al 2018 e noi siamo ben speranzosi di vedere un gran titolo VR.

 

Videogamer fin dalla tenera età di 4 anni. Fan sfegatato della PlayStation e della DC Comics, ama ogni genere videoludico, ma predilige i GDR e gli action game. Tra le sue serie videoludiche preferite ci sono Assassin’s creed, The Witcher, Grand Theft Auto, Batman (Arkham Series), Fifa, Call of Duty, Battlefield, Kingdom Hearts, Spyro e Crash Bandicoot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password