Milan Games Week, giorno due – Provati Cuphead, Resident Evil 7 e Rush of Blood su PlayStation VR

La diretta del secondo giorno

Milan Games Week, giorno due – Provati Cuphead, Resident Evil 7 e Rush of Blood su PlayStation VR

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – E’ iniziato il secondo dei tre giorni di Milan Games Week, l’evento italiano più importante per tutti gli amanti di videogames in Italia. Videogiocare.it effettuerà delle dirette per mostrarvi tramite video le prove che effettueremo dei titoli più attesi ed interessanti. Buona lettura!

Cuphead – Con molta curiosità abbiamo provato Cuphead, titolo indie in uscita in esclusiva su Xbox One e PC. “Attento, fa bestemmiare” è il commento che ci lancia il ragazzo che lo stava provando prima di lasciarci libera la postazione, ed effettivamente è vero: il gioco è davvero molto difficile, nonostante sia affascinante come sempre, come potete vedere nel breve video qui sotto. La versione da noi provata era quella Xbox One.

Resident Evil 7 VR (PlayStation VR) – Titolo che eravamo estremamente ansiosi di provare, e per fortuna ci siamo riusciti. La demo ovviamente non ci permette di dare un giudizio approfondito, ma la scelta operata da Capcom si conferma interessante e coraggiosa anche in versione VR. Rimane da vedere come sarà in eventuali lunghe sessioni di gioco. Qui sotto potete vederci durante la prova stamattina.

img-20161015-wa0004

Until Dawn Rush of Blood (PlayStation VR) – Altro titolo horror che siamo riuscito a provare in versione PlayStation VR. La demo ci vedeva fermi in una carrozza su binari all’interno di un percorso horror e splatter, pieno di maiali sventrati (!) e clown assassini. Il gioco era piuttosto forte e realistico, specie nelle sequenze a montagna russa che ci hanno fatto provare un autentico mal di pancia. Unico neo la qualità grafica della VR, non proprio ottimale e molto diversa da quella non VR del trailer.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia.
Il suo motto è: “Questo è un problema per il Fabio del futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password