Scalebound cancellato su Xbox One, Spencer spiega il motivo: “Conta il risultato”

Phil Spencer spiega i motivi tramite un post ufficiale su Twitter

Scalebound cancellato su Xbox One, Spencer spiega il motivo: “Conta il risultato”

NOTIZIE XBOX – La notizia della cancellazione di Scalebound, una delle esclusive per Xbox One più attese, è stata ufficializzata da Microsoft con questo lapidario messaggio: “Dopo un’attenta riflessione, Microsoft Studios ha deciso di terminare la produzione di Scalebound. Stiamo lavorando duramente per garantire ai nostri fan una line-up incredibile quest’anno, con giochi come Halo Wars 2, Crackdown 3, State of Decay 2, Sea of Thieves ed altri.”

Inutile dire quanto siano state forti le proteste da parte dei videogiocatori che possiedono l’ultima console di casa Microsoft, anche perchè Scalebound era sicuramente una delle esclusive più attese e su cui si puntava tanto per un rilancio di Xbox One, oggettivamente indietro come vendite rispetto alla rivale PS4.

Phil Spencer, capo del team Xbox, sommerso di domande su Twitter ha cercato di spiegare così il motivo della decisione: “E’ stata una decisione difficile, ma crediamo che il risultato sia la cosa più importante per i giocatori Xbox, anche se ci dispiace. Sono fiducioso nella nostra line-up per il 2017, su cui siamo concentrati”.

A quanto sembra, quindi, il gioco non aveva raggiunto gli standard qualitativi prefissati ed il risultato finale era evidentemente deludente. Qui sotto trovate il tweet originale di Phil Spencer

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password