Steep Road to the Olympics: l’Open Beta inizierà il 28 novembre

Steep Road to the Olympics: l’Open Beta inizierà il 28 novembre

Ubisoft ha annunciato che la open beta di Steep Road to the Olympics sarà disponibile dal 28 novembre al 4 dicembre su PlayStation 4 (incluso le funzioni migliorate per PlayStation 4 Pro), Xbox One (incluso le funzioni migliorate per Xbox One X), e PC, tramite Uplay e Steam.

L’open beta includerà cinque sfide di Steep Road to the Olympics e la possibilità di esplorare liberamente una determinata area della mappa del Giappone. I giocatori potranno competere in due eventi olimpici nella mappa della Corea del Sud, Discesa libera e Big Air, oltre a superare due sfide di snowboard e una con la tuta alare nella mappa del Giappone. Inoltre, potranno anche esplorare liberamente una parte di questa mappa davvero unica.

Sarà possibile precaricare la open beta di Steep Road to the Olympics dalla mezzanotte, ora locale, del 28 novembre su PlayStation 4, Xbox One, e Uplay PC. I server saranno aperti dalle 18:00 (ora locale) del 28 novembre.

L’espansione Steep Road to the Olympics potrà essere acquistata singolarmente per 30 euro. Steep Winter Games Edition, che include il gioco base Steep e l’espansione, sarà acquistabile al costo di 50 euro, mentre Steep Winter Games Gold Edition, con il gioco base Steep, l’espansione e lo Steep™ Season Pass, che dà accesso ai tre pacchetti di contenuti aggiuntivi già disponibili, con nuove discipline sportive, sfide e completi, sarà acquistabile per 70 euro.

Steep Road to the Olympics, il videogioco ufficiale dei Giochi olimpici invernali PyeongChang 2018, è un’espansione del celebre gioco sportivo open world lanciato a dicembre 2016 che include discipline come sci alpino, snowboard, tuta alare e parapendio.Sarà disponibile dal 5 dicembre 2017 per PlayStation 4, Xbox One e Windows PC.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia.
Il suo motto è: “Questo è un problema per il Fabio del futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password