Svelati i contenuti della Closed Beta di For Honor

Dal 26 al 29 gennaio su tutte le piattaforme

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – Ubisoft ha svelato i contenuti dell’imminente Closed Beta di For Honor, che si svolgerà dal 26 al 29 gennaio su tutte le piattaforme. Nei quattro giorni della Beta, i giocatori avranno l’opportunità di provare nuovi contenuti multiplayer, nuove mappe e nuovi eroi giocabili.

Inoltre, Ubisoft annuncia il lancio di SCARS, un sito web interattivo che consente ai giocatori di scoprire la storia dei guerrieri di For Honor e, completando l’esperienza, di ricevere persino un codice per partecipare alla Closed Beta.

Durante la Closed Beta, i giocatori potranno scoprire il tipo di guerriero che c’è in loro, scegliendo fra oltre 9 diversi eroi appartenenti alle tre fazioni di For Honor: gli arditi cavalieri, i brutali vichinghi e i misteriosi samurai. Ogni eroe è dotato di un proprio stile di combattimento, oltre a un particolare set di armature, armi, abilità e progressi. Per partecipare alla Closed Beta occorre iscriversi alla pagina forhonorgame.com/war.

In SCARS, la nuova esperienza digitale di For Honor, le cicatrici svelano la storia dell’intenso e sanguinoso conflitto tra i grandi guerrieri. Il Guardiano, il Kensei e il Razziatore si scontrano in un emozionante duello, incrociando le spade per la resa dei conti finale, dando vita a una serie di 12 video inediti e realizzati in esclusiva. Per onorare i propri eroi, i partecipanti devono scegliere l’arma che meglio rappresenta il proprio spirito guerriero. Scegliendo la spada, l’ascia o la nodachi, i giocatori possono personalizzare tre elementi di ciascuna arma, dando vita a oltre 192 combinazioni possibili. Una volta armati, potranno unirsi a questo conflitto eterno e ottenere un codice per la Closed Beta.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password