Utawarerumono: Mask of Deception, scopriamo la capitale nel nuovo trailer

Maestosi Woptors, deliziosi Amamunii, Eldcraft avanzati e molto altro ancora

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – Nuovo trailer Utawarerumono: Mask of Deception, grazie al quale potremo scoprire  la Capitale Imperiale. Potete vedere il video nel player Youtube sopra la notizia.  Gran parte del gioco è ambientato nelle terre governate dal potente Impero di Yamato, quindi sarebbe saggio che il protagonista Haku imparasse il più possibile sulla cultura e sulle tradizioni della nazione. La sua benefattrice, Kuon, insieme a tutti gli altri amici che ha incontrato durante il viaggio, sono molto felici di presentargli le strane cose che popolano questo mondo.

Per esempio, ha imparato che i “woptors” sono delle creature simili agli struzzi che vengono utilizzati come cavalcature militari e per pescare, e, ha scoperto che l’ “amamunii” è un delizioso wrap ripieno che può essere immerso in diverse salse. Ha anche appreso che i dispositivi “eldcraft” sono come delle massicce navi che si muovono sull’acqua senza mulini, creati con una tecnologia apparentemente avanzata.

Haku si farà strada per la Capitale Imperiale dove troverà molto lavoro per lui. Nonostante sia pigro e preferirebbe starsene comodamente seduto, le persone hanno bisogno del suo aiuto. Ad ogni modo, tutto questo non gli impedirà di trovare tempo per soffermarsi ad esplorare i luoghi, i suoni ed i sapori della più grande metropoli di Yamato. Dal famoso Hakurokaku Inn ai numerosi negozi che affollano le strade, ci sono milioni di cose da fare per uno straniero nella grande città.

Vi ricordiamo che Utawarerumono: Mask of Deception e Utawarerumono: Mask of Truth saranno disponibili su PS4 in versione fisica e digitale al prezzo di 49.99 € nel 2017 in Europa. I titoli, originariamente pubblicati e sviluppati da AQUAPLUS, avranno l’audio originale in giapponese.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora Founder di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password