World of Final Fantasy – Recensione

PS4 PSVITA
Acquista su Amazon

Final Fantasy è senza dubbio una delle mie serie RPG giapponesi preferite. Ho iniziato ad amarlo da quando giocai a Final Fantasy VII sulla prima PlayStation, e fu un amore forte, intenso, inatteso. Non avevo ancora mai giocato a nessuno dei capitoli precedenti, e la storia di Cloud mi conquistò così tanto da spingermi a recuperare i vecchi capitoli su SNES, oltre ovviamente a tenere in seguito gli occhi sempre fissi sulla serie. Da allora, quando c’era ancora solo la Squaresoft, di acqua sotto i ponti ne è passata davvero tanto, e forse questa gallina dalle uova d’oro è stata spremuta un pò troppo, a scapito spesso della qualità e della storia che solo raramente ha toccato nuovamente gli apici raggiunti nella versione per PS1.

In attesa del nuovo ed attesissimo Final Fantasy XV abbiamo avuto modo di provare questo particolare World of Final Fantasy, spin-off che mischia il gameplay più tradizionale di Final Fantasy (ossia i combattimenti a turni) con alcuni elementi presi dai Pokemon (ossia l’idea di collezionare mostri, allenarli e farli combattere con noi). Com’è andata? Decisamente bene, ma procediamo con ordine.

Vieni qui piccoletto, che ti imprismo!

Fondamentalmente, come dicevamo, World of Final Fantasy cerca di mischiare il proprio passato con il presente di altre serie di successo. Dal passato prende in prestito due caratteristiche di Final Fantasy che personalmente amo: i combattimenti a turni  e le summon (anche se qui si chiamano Campioni, e sono i personaggi più famosi della serie che invocheremo per scatenare attacchi devastanti). Dalle altre serie di successo invece, World of Final Fantasy attinge spudoratamente al successo che riscuote oggi la serie dei Pokemon: dovrete infatti imprismare (ossia catturare) mostri e personaggi  che incontrerete nel corso del gioco e che qui si chiamano Miraggi, farli crescere e renderli sempre più forti facendoli combattere al vostro fianco (o sarebbe meglio dire sopra o sotto di voi, visto che durante i combattimenti dovrete formare delle pile verticali composte dai protagonisti e dai Miraggi imprismati). Un sistema decisamente riuscito, che ha conquistato anche chi, come il sottoscritto, non ama l’universo ed il gameplay dei Pokemon.

world-of-final-fantasy-4

Bello… ah ma non è Kingdom Hearts?

La storia dei due protagonisti Lann e Reyn è interessante e ben narrata (anche se, ad essere sinceri, ci sono alcuni momenti piuttosto lenti o assurdi nella storia…), ed il gioco è caratterizzato da uno stile grafico molto particolare. I personaggi infatti sono disegnati in una sorta di versione “super deformed” (chiamata Lilichina), e solo Lann e Reyn e pochi altri hanno anche la versione normale (chiamata Jigante). Il mondo poi che fa da sfondo è estremamente fiabesco, colorato ed affascinante. Personalmente mi ha ricordato molto Kingdom Hearts. Il gioco poi è infarcito di personaggi e citazioni da tutti i vecchi capitoli di Final Fantasy: appariranno Cloud, Tifa, Sephirot, Squall, Lightning e tanti altri: davvero una gioia per i fan.

world-of-final-fantasy-9

La difficoltà si attesta su livelli non troppo alti, anche se abbiamo riscontrato alcuni picchi di difficoltà improvvisi e momentanei un pò squilibrati, ma nulla che pregiudichi l’esperienza di gioco globalmente accessibile a tutti. La durata poi, considerate le side quest, è enorme: si parla di circa 100 ore (ovviamente non abbiamo avuto il tempo di verificarle). Davvero tante per uno spin-off.

Le musiche di Masashi Hamauzu poi sono estremamente affascinati (del resto, la saga di Final Fantasy da questo punto di vista non ha mai tradito) e perfettamente in tema con lo stile fiabesco ed incantato del gioco.

Uno dei migliori Final Fantasy degli ultimi anni

World of Final Fantasy è un gioco decisamente riuscito: storia appassionante (anche se ci sono alcuni momenti fiacchi), uno stile grafico colorato e fiabesco che affascina, musiche perfettamente in tema ed un sistema di combattimento a turni e di collezione dei Miraggi decisamente riuscito. Un gioco che ci sentiamo caldamente di consigliare a chi ama il genere, a meno che ovviamente siate tra quelli che trovano anacronistico nel 2016 dover aspettare il vostro turno durante i combattimenti (ma noi non siamo tra questi) o che odiano dover collezionare mostri ed allevarli: solo in questo caso vi invitiamo a provare il gioco prima di acquistarlo. Per tutti gli altri amanti di Final Fantasy, si tratta sicuramente di un gioco da non lasciarsi sfuggire.
World of Final Fantasy in offerta su Amazon

Pro

  • Graficamente bellissimo, colorato e fiabesco
  • Sistema di cattura e di combattimento riuscito
  • Ottime musiche

Contro

  • La storia ha qualche momento noioso o assurdo
  • Facile, ma con qualche strano picco di difficoltà
8.5

Bello

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora fondatore di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password