All-Star Fruit Racing è il primo gioco italiano a supportare l’online su Nintendo Switch

Il gioco è disponibile anche su Xbox One, PlayStation 4, PC

All-Star Fruit Racing è il primo gioco italiano a supportare l’online su Nintendo Switch

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – PQube e 3DClouds.it hanno annunciato che All-Star Fruit Racing supporta adesso il multiplayer online su Nintendo Switch grazie all’ultimo aggiornamento pubblicato, disponibile gratuitamente.

Grazie alla versione 1.01 e successive, sarà possibile godere di un’esperienza piena di nuove feature. Sarà possibile, infatti, sfidare altri giocatori incontrati online, creare delle lobby private con i vostri amici oppure usufruire della connessione in LAN per sfidare amici presenti nelle vicinanze: tutte queste feature sono disponibili sin da oggi anche per la versione Switch del gioco.

All-Star Fruit Racing diventa così il primo titolo sviluppato da un team italiano ad avere il supporto al multiplayer online su Nintendo Switch, raggiungendo un traguardo molto importante per 3DClouds.it, che dopo il suo primo titolo è già al lavoro su nuovi progetti.

“Siamo entusiasti di questo traguardo – ha detto Francesco Bruschi, CEO di 3DClouds.it – soprattutto per l’aver soddisfatto le richieste della community, che ci ha più volte chiesto di implementare la modalità online in All-Star Fruit Racing anche su Nintendo Switch. Si tratta di un traguardo che ci permetterà di ottimizzare anche i lavori in vista dei nostri futuri progetti”.

All-Star Fruit Racing è disponibile dallo scorso 13 luglio in Europa in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese-brasiliano e russo per Xbox One, PlayStation 4, PC e Nintendo Switch, e dal 21 agosto anche in Nord America.

Svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password