Babylon’s Fall: il nuovo titolo PlatinumGames annuncia la data di uscita con un nuovo trailer

Babylon’s Fall: il nuovo titolo PlatinumGames annuncia la data di uscita con un nuovo trailer

SQUARE ENIX ha svelato un nuovo trailer di Babylon’s Fall durante i The Game Awards 2021. Il gioco, sviluppato in collaborazione con lo studio specializzato in giochi d’azione PlatinumGames, sarà disponibile in tutto il mondo dal 3 marzo 2022. Con combattimenti fluidi, armi potentissime e uno straordinario stile artistico, l’epico mondo di Babylon’s Fall arriverà su PlayStation 5, PlayStation 4 e STEAM.

Si potrà giocare da soli o in squadre composte da un massimo di quattro giocatori e, dopo il lancio, verranno aggiunte nuove modalità di gioco, contenuti sulla storia ed ulteriori tipi di armi senza costi aggiuntivi. Il gioco richiede una connessione Internet a banda larga permanente per poter giocare. È richiesto anche un account Square Enix gratuito.

Di seguito potete vedere il nuovo trailer.




                                                         

Questa una breve sinossi del gioco.

In BABYLON’S FALL, i giocatori si metteranno nei panni di un gruppo di guerrieri conosciuti come “le sentinelle”, legati a un pezzo d’equipaggiamento speciale chiamato Gideon Coffin, in partenza per un’odissea per superare la colossale Tower of Babylon, dentro a cui riposa qualcosa di grandioso. Oltre alle armi in entrambe le mani, i personaggi possono usare il potere del loro Gideon Coffin per equipaggiarne altre due, così da avere combinazioni di quattro armi alla volta. Le capacità dei vari pezzi d’equipaggiamento permetteranno anche di usare un’infinità di strategie diverse. Lo stile grafico del gioco è il risultato di una “tecnica di pennellate” sviluppata di recente che dà vita a un’ambientazione fantasy unica con un’estetica che ricorda quella dei dipinti a olio del Medioevo.

Giornalista iscritto all'albo, svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password