Call of Duty: Mobile, le 10 cose da sapere per avvicinarsi al gioco su iOS e Android

Call of Duty: Mobile, le 10 cose da sapere per avvicinarsi al gioco su iOS e Android

Vi siwte mai chiesto se conoscete tutto di Call of Duty: Mobile? Bene, ecco le 10 cose da sapere assolutamente sul gioco più amato per smartphone.

Una sorta di decalogo arriva infatti direttamente da Activison, che analizza le dieci caratteristiche principali del gioco, che tutti dovrebbero leggere per avvicinarsi al gioco nel modo migliore possibile.

Le 10 cose da sapere su Call of Duty Mobile

Le 10 cose da sapere su Call of Duty Mobile

1 – È gratuito. Call of Duty: Mobile racchiude tutto ciò che ami dello sparatutto in prima persona in un gioco per mobile free-to-play. Disponibile sia su Android che su iOS, porta con sé i luoghi e i personaggi più amati dagli universi di Modern Warfare e Black Ops.

2 – È appena uscita la nuova Stagione 7. Radioactive Agent è disponibile sia su Android che su iOS. L’aggiornamento include un’enorme espansione della Battle Royale, con l’aumento di circa il 50% delle dimensioni della mappa e l’aggiunta di sette nuove zone. Sono incluse anche due nuove mappe multiplayer, tra cui Tunisia e Gulag, che i giocatori possono ricordare da Call of Duty: Modern Warfare, nonché una nuova modalità Scontro e Attack of the Undead (simile alla modalità Infected di Modern Warfare). Con il Battle Pass della Stagione 7: Radioactive Agent, i giocatori possono guadagnare nuove skin per personaggi come Ghost-Hazmat e Kreuger-Alchemist, insieme a nuove armi e oggetti. I giocatori possono inoltre partecipare al torneo inaugurale di Call of Duty: Mobile World Championship 2020, con oltre 1 milione di dollari di premi in palio.

3 – Contiene le mappe iconiche e amate dai fan. Call of Duty: Mobile utilizza le stesse mappe dei giochi precedenti. Mappe leggendarie come Nuketown, Crossfire e Standoff sono tutte incluse, inclusa la preferita dai fan “Rust”. Quindi, se hai già trovato la tua mappa perfetta prima, puoi continuare a usarla. Ecco l’elenco completo delle mappe e delle loro “origini”:

MAPPAAPPARSA PER LA PRIMA VOLTA IN
Rust

Crossfire

Call of Duty: Modern Warfare 2

Call of Duty 4: Modern Warfare

StandoffCall of Duty: Black Ops II
CrashCall of Duty 4: Modern Warfare
KillhouseCall of Duty 4: Modern Warfare (Tutorial)
Firing RangeCall of Duty: Black Ops
NuketownCall of Duty 4: Modern Warfare
TakedownCall of Duty: Black Ops (DLC)
Battle Royale MapCall of Duty: Black Ops IV

 

4 – C’è una modalità Multigiocatore. Tra le modalità in multiplayer del gioco, i giocatori potranno sperimentare l’azione in prima persona di Call of Duty, combattendo corpo a corpo in modalità come:

  • Team deathmatch: La classica modalità sconfiggi i giocatori della squadra avversaria.
  • Dominio: Occupa e difendi le postazioni designate per guadagnare punti.
  • Prima linea: Dopo aver costruito una squadra, sconfiggi gli avversari.
  • Cerca e distruggi: Attacca e distruggi le squadre nemiche o detona una bomba.
  • Tutti contro tutti: Un classico sparatutto tutti contro tutti.
  • Allenamento contro IA: Fai pratica con le armi, le impostazioni e i controlli.

 

5 – C’è una modalità Battle Royale. La modalità della Battle Royale ha origine dall’universo di Call of Duty, appositamente creata e adattata per mobile. È un’esperienza che riunisce le iconiche mappe di tutto il franchise di Call of Duty in combinazione con un gameplay di sopravvivenza fino a 100 giocatori totali da giocare in solitario o in squadre di due o quattro persone. La Stagione 7 di Call of Duty: Mobile include una gigantesca espansione della Battle Royale, con l’aumento di circa il 50% delle dimensioni della mappa e l’aggiunta di sette nuove zone!

Include, inoltre:

  • Veicoli: gli amanti dei veicoli potranno combattere sulla terra, in aria e in mare con un ATV, un elicottero e un motoscafo, consentendo spostamenti più veloci con squadre e combattimenti diversi.
  • Operatori: prima di entrare in ogni partita, i giocatori possono scegliere una Classe Operatore dove ognuna contiene due elementi unici giocabili.
  • Personalizzazione: I giocatori possono scegliere se giocare alla Battle Royale in prima o in terza persona.

 

6 – È un ottimo modo per socializzare. Proprio come negli altri giochi di Call of Duty, puoi giocare da solo o unirti agli amici per prendere parte a tutte le diverse modalità. Perciò, puoi socializzare con i tuoi compagni quando sei a casa, durante la pausa pranzo o una passeggiata.

7 – Sfide settimanali, premi giornalieri e speciali eventi a tema . Ogni settimana troverai una serie di nuove sfide di gioco da completare, con oggetti gratuiti da sbloccare. Tra l’altro, sarai ricompensato solo per aver effettuato l’accesso al gioco. Gli accessi giornalieri consecutivi ti offriranno delle ricompense sempre più belle e uniche, tra cui Soldati, Abilità Operatore, Armi, Vantaggi, Casse, Crediti e altro ancora. Ci sono anche eventi a tema durante tutto l’anno, come Halloween, Natale e Capodanno. Tutti questi eventi offrono sfide diverse e ricompense nuove.

8 – L’equipaggiamento funziona come negli altri giochi di Call of Duty. Puoi guadagnare e sbloccare i classici personaggi di Call of Duty, armi, punteggi ed altri elementi di personalizzazione dell’equipaggiamento mentre combatti contro giocatori di tutto il mondo.

9 – Ha un controllo supportato. Call of Duty: Mobile è supportato dai controller Dualshock 4 PlayStation 4 e Xbox One, se desideri alzare l’asticella della tua esperienza di gioco.

10 – È stato premiato “Gioco per mobile dell’anno” ai BAFTA Games Awards. Quest’anno, Call of Duty: Mobile ha vinto il premio “Gioco per mobile dell’anno” ai British Academy Games Awards.  Il premio ha riconosciuto al gioco la migliore esperienza mobile ed è l’unico premio votato dal pubblico. Questa vittoria si aggiunge ad una serie di altri riconoscimenti, tra cui “Gioco per mobile dell’anno” ai Game Awards, “Miglior gioco dell’anno” da Google Play e “Miglior gioco per mobile” agli IGN People’s Choice awards.

Chi è esattamente TecnologicMan? Chi si nasconde dietro quegli enormi occhiali da sole a specchio, eredità di un terribile look anni 80 a cui rimane costantemente e nostalgicamente attaccato? Non lo sa quasi nessuno. Quel che è certo che si diverte a guardare l'attuale mondo videoludico con l'occhio critico di chi ne ha viste tante, condividendo opinioni, giudizi e provocazioni nella rubrica "TecnoPensieri".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password