Call of Duty: Modern Warfare 2 – Recensione

PC PS4 PS5 XBOX XBOX SERIES X/S
Acquista su Amazon

Ci siamo, finalmente è tempo di recensire uno dei giochi più attesi dell’anno per tutti gli appassionati di FPS. Stiamo parlando Call of Duty: Modern Warfare 2, ed è inutile nasconderlo: ogni volta che c’è di mezzo il brand di Call of Duty, le aspettative sono sempre altissime.

Cerchiamo innanzitutto di fare un po’ di chiarezza per i neofiti: quello che stiamo per recensire è Call of Duty: Modern Warfare 2, ma in realtà esiste già un gioco con lo stesso nome e che risale all’ormai lontano 2009. Questo perchè Infinity Ward ha deciso un reboot completo della serie, iniziato nel 2019 con Call of Duty: Modern Warfare, e di cui questo gioco è il seguito. Quindi, a conti fatti, tra i 3 tre capitoli originali ed il primo reboot, non stupisce che siano in tanti a chiamare questo capitolo Call of Duty: Modern Warfare 5.

Fatta questa necessaria premessa per fare un po’ d’ordine, abbiamo passato diverse ore in compagnia dell’ultima fatica di Infinty Ward, terminando la campagna e dedicandoci per molte ore alla modalità multiplayer grazie ad un codice review fornito da Activision, e ora siamo finalmente pronti a raccontarvi le nostre impressioni.

Di nuovo in azione

Call of Duty: Modern Warfare 2 ci rimette nei panni di vecchie conoscenze (Price, Ghost, Soap e Gaz) e di alcuni nuovi personaggi impegnati nello sventare i piani del terrorista di turno, che stavolta risponde al nome di Hassan Zyani. Se il canovaccio narrativo non brilla certo per originalità, va dato atto ad Infinity Ward di aver realizzato uno dei migliori capitoli di Call of Duty per quanto riguarda la storia presente nella campagna, degna dei migliori thriller cinematografici in circolazione.

Passando dalla Spagna al Medio Oriente, da Amsterdam al Messico, Modern Warfare 2 ci farà vivere una delle avventure meglio realizzate da parte del celebre studio californiano, regalandoci anche qualche buon colpo di scena, tante sequenze spettacolari (come da tradizione per la serie di Call of Duty) e una buona varietà di situazioni che renderanno sempre il titolo vario e piacevole da giocare.

Abbiamo impiegato circa 8 ore per terminare la campagna, e si tratta sicuramente di una durata più che rispettabile per i titoli del genere.




A voler cercare un difetto alla modalità single player, possiamo dire che Modern Warfare 2, pur rivelandosi uno dei migliori capitoli della serie, non propone nulla di veramente nuovo rispetto al passato, ripercorrendo di fatto una strada percorsa e ripercorsa più volte. Un difetto? Dipende. Se vi aspettavate un’evoluzione della serie che tentasse strade inesplorate rimarrete delusi, ma sicuramente la stragrande maggioranza dei fan sarà felice del fatto che questo nuovo COD mantenga intatta la propria identità.

Per un amico in più

Se Call of Duty: Modern Warfare 2 riesce davvero a convincere nella modalità campagna, è però come sempre nella modalità multiplayer che il gioco riesce a dare il meglio di se, e soprattutto a risultare virtualmente eterno. Sono presenti tutte le modalità che i veterani della serie conosceranno bene come Deathmatch a squadre, Dominio, Tutti contro tutti e Cerca & Distruggi, ma ci sono anche alcune novità che hanno saputo davvero convincerci, in particolar modo le modalità con la visuale in terza persona, davvero inedite e sorprendentemente piacevoli.

Buone poi le nuove Knock out e Soccorso prigionieri, soprattutto per il fatto che entrambe hanno i respawn dei partecipanti disattivati, e offrono quindi un’esperienza decisamente più tattica e meno arcade rispetto alle altre modalità, costringendoci a muoverci con più attenzione e, di conseguenza, anche con più pathos.

Fa poi il suo trionfale ritorno anche la modalità Guerra terrestre, estremamente amata dagli utenti e che mette in campo, oltre a tanti veicoli (ora decisamente più gestibili), anche squadre da ben 32 giocatori, e Invasione, un deathmatch a squadre di Guerra terrestre con la presenza di bot gestiti dal gioco.

Insomma, una varietà davvero convincete, e che può garantire un numero di ore di gioco virtualmente infinito, specie se si pensa ai tanti aggiornamenti che puntualmente arriveranno nel gioco nel corso del tempo.

Sempre più next-gen

Da un punto di vista squisitamente tecnico, Call of Duty: Modern Warfare 2 è sicuramente uno dei capitoli più belli mai realizzati. Graficamente il gioco riesce a sorprendere con giochi di luce (complici molte situazioni di gameplay che giocano su colori e riflessi) ed un livello di dettaglio grafico mai raggiunto dalla serie. Anche il comparto audio raggiunge livelli di eccellenza: le musiche, specie nella campagna, sono sempre pronte a sottolineare al meglio i momenti più adrenalinici e ricchi di tensione, ma a sorprendere sono soprattutto gli effetti sonori delle armi, ricreati con una cura davvero maniacale e che contribuiscono ad un realismo sempre maggiore.

Dobbiamo però segnalare che, al momento dell’uscita, abbiamo ravvisato davvero tanti bug e crash durante le nostre sessioni di gameplay per quanto riguarda la versione PC. Noi abbiamo affrontato il gioco utilizzando una Geforce RTX 3060 TI e un processore Intel Core i9-11900, e nonostante il gioco girasse una meraviglia anche a dettagli ultra, ci sono stati spesso crash e (seppur saltuari) problemi di texture.

Nulla che non si possa risolvere già in questi giorni con gli aggiornamenti sia del gioco che dei driver Nvidia, ma sicuramente da questo punto di vista si poteva fare di più prima del lancio sul mercato.

Il grande ritorno di Call of Duty

Infinity Ward sforna un nuovo capitolo di Call of Duty davvero riuscito, sicuramente uno dei migliori degli ultimi anni. Call of Duty: Modern Warfare 2  propone infatti una campagna single player lunga e divertente, molto varia e soprattutto spettacolare come sempre, ed un comparto multiplayer solido, con piacevoli novità e virtualmente infinito. Certo, il gioco non introduce nessuna novità sostanziale rispetto al passato e la versione PC è ancora un po’ acerba con qualche bug di troppo (comunque facilmente risolvibili con i futuri aggiornamenti), ma il risultato è stato comunque portato a casa. Se siete dei fan di Call of Duty o degli FPS in generale, fate vostro Modern Warfare 2: non ne rimarrete delusi.

PRO

  • Campagna come sempre spettacolare e divertente
  • Tecnicamente su livelli altissimi
  • Multiplayer con tante novità interessanti
  • Armi e relativo sonoro come sempre appanti

Contro

  • Nessuna novità sostanziale
  • Qualche saltuario crash nella versione PC
8.5

Molto buono

Giornalista iscritto all'albo, svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

1 Commento

  1. Lo prenderò sicuramente in offerta, ma io rientro in quella minoranza che preferirebbe qualcosa di davvero nuovo…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password