Destiny 2: Ombre dal Profondo, arriva la Festa delle Anime Perdute

Destiny 2: Ombre dal Profondo, arriva la Festa delle Anime Perdute

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – Da oggi la luna non sarà l’unica cosa a essere “infestata” – La Festa delle Anime Perdute ritorna, un nuovo dungeon apre le porte, Momentum metterà alla prova la vostra tempra nel Crogiolo, e la caccia per un nuovo esotico (Xenophage) ha inizio.

La Festa delle Anime Perdute: questa festa è un’occasione per i Guardiani di indossare maschere irriverenti e commemorare i cari scomparsi. Mentre una minaccia onnipresente incombe, torna alla Torre, prendi delle caramelle e ricorda a te stesso per cosa stai combattendo. Decorazioni per la Torre, la Foresta Infestata, nuove personalizzazioni per il tuo equipaggiamento e molto altro ti aspettano per questa celebrazione.

Nuovo Dungeon: un nuovo dungeon sta per aprire le porte alle squadre da battaglia più determinate e ai Guardiani coraggiosi che vogliono affrontare le sue minacce in solitario. Parla con Eris: Lei conosce la strada.

Nuova Modalità Crogiolo Momentum: Lord Shaxx sta mischiando le carte in gioco nel Crogiolo con una nuova modalità chiamata Momentum Control. Mentre il focus di Mayhem risiede nelle Super, Momentum vede il gunplay al centro dell’azione. L’esperienza di gioco che aspetta i giocatori è adrenalinica e richiede tantissima concentrazione, con la potenza delle armi da fuoco settata a 11. Sei incentivato a giocare più aggressive per sconfiggere gli altri Guardiani e sbloccare attacchi fisici caricati, granate e Super.

Nuovo Esotico: è giunta l’ora di andare là fuori e reclamare il tuo Xenophage.

Potete vedere il trailer della Festa delle Anime Perdute nel player Youtube seguente.

Svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password