EA Sports PGA Tour, l’aggiornamento 4.5 introduce la modalità a 60 FPS

EA Sports PGA Tour, l’aggiornamento 4.5 introduce la modalità a 60 FPS

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – EA SPORTS PGA TOUR ha distribuito il Title Update 4.5, che include una funzione molto richiesta dalla community, ossia la “Modalità Performance” o 60 FPS. I giocatori di PS5 e Xbox Series X ora possono utilizzare la nuova impostazione “Visual Quality” per passare dalla “Modalità Qualità” alla “Modalità Performance” nella schermata delle impostazioni visive del gioco.

La “Modalità Qualità” rappresenta l’impostazione predefinita e originale del gioco, che fornisce la massima qualità visiva a 30 fotogrammi al secondo (FPS).

La “Modalità Performance” è una modalità di rendering completamente nuova, che fornisce movimenti e animazioni della telecamera più fluidi a 60 FPS, a scapito di una risoluzione e di una fedeltà visiva inferiori.

In vista degli U.S. Women’s Open della prossima settimana, sono stati apportati aggiornamenti anche a livello strutturale per supportare una serie di sfide che verranno lanciate durante il torneo che si svolgerà presso l’iconico Pebble Beach Golf Links dal 6 al 9 luglio.

Inoltre, il menu principale del gioco è stato aggiornato con la possibilità di visualizzare messaggi dinamici, che il team di sviluppo intende utilizzare per migliorare la comunicazione sugli aggiornamenti importanti, tra cui il rilascio di nuovi contenuti o patch.

Patch 4.5, miglioramenti principali:

  • Gameplay:

    • Le “Impostazioni del round” sono state aggiunte alla schermata della scorecard, in modo da poter fare riferimento a impostazioni quali la velocità del vento e le condizioni del campo durante il gioco.

  • Campi:

    • Globale: Riduzione dello spuntare di cespugli ed erba alta durante il sorvolo delle buche su alcuni campi.

    • Banff Springs: Riduzione dell’ombreggiatura durante i sorvoli delle buche.

    • LACC: Aggiunta di una tribuna dietro il green della buca 2 e rimozione della tribuna dietro il green della buca 11.

    • LACC: Correzione delle scale mancanti sulla tribuna lato green alla buca 14.

    • LACC: Rimozione delle tende da sole del green dalla clubhouse.

    • LACC: Rimosse tutte le linee di sfalcio visibili.

    • LACC: Sistemata la bandiera LACC sul lato destro della buca 1 che non reagisce al vento.

    • LACC: Sistemati i rami degli alberi che attraversano il pilastro di cemento sotto il ponte alla buca 9.

    • LACC: Sostituiti i tee markers USGA con quelli degli U.S. Open.

    • Oak Hill: Correzione dell’ombreggiatura nei bunker.

  • Golfisti:

    • Aggiornamento degli outfit di Jessika Korda per il secondo e terzo round.

  • Marchi:

    • Correzione del torneo “Dominican Open” in modalità Carriera che mostra il marchio “The Players”.

    • Aggiornamento del logo sul segnalatore di palline degli U.S. Open per renderlo più chiaramente visibile.

    • Aggiornamento delle pettorine dei caddie per utilizzare l’ultimo logo degli U.S. Open.

    • Aggiornate le immagini del negozio su alcune attrezzature per utilizzare il logo più recente degli U.S. Open.

  • UI:

    • La schermata delle informazioni sull’evento ora mostra lo stile di gioco e il meccanismo di oscillazione per il round imminente.

    • Attrezzatura: Se si esce dalla schermata di selezione del loft, ora vengono visualizzate le specifiche del tipo di mazza selezionato, invece di visualizzare sempre le specifiche dei legni da fairway.

    • Missioni: Correzione del popup “Quest Complete” che mostrava un testo non localizzato per gli oggetti.

  • Stabilità generale:

    • Correzione di una serie di crash e softlock legati alle disconnessioni di rete in diverse aree del gioco.

    • Miglioramenti alle metriche di segnalazione degli arresti anomali.

    • Ulteriori correzioni di crash e stabilità.

  • Varie:

    • Miglioramenti visivi ad alcune acconciature, risolvendo casi in cui l’illuminazione si rifletteva involontariamente sulla texture della testa, facendo apparire i capelli più sottili del previsto.

    • Correzione di rari casi in cui lo spam dei pulsanti dopo il riavvio di una partita o la richiesta di una buca ingiocabile causava lo spostamento del golfista in una posizione errata del campo.

Giornalista iscritto all'Ordine di Roma. Cresciuto a pane e Commodore 64, riscopre la passione per i videogames proprio quando pensava fosse finito il tempo di giocare. Il suo motto preferito è: "Non prendere la vita troppo sul serio, tanto non ne uscirai vivo!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password