FIFA 16 – Recensione

PC PS4 XBOX ONE

ZERO A ZERO, PALLA AL CENTRO….

Allenare una squadra di calcio, o impersonare uno dei tanti talenti in erba pronto ad esplodere nel panorama mondiale, è uno dei sogni di quasi tutti gli italiani che si rispettino. FIFA 16 è il titolo per antonomasia ideato per soddisfare le esigenze di tutti gli appassionati di pallone: si può infatti scegliere di vivere la carriera di trainer, magari partendo dalle serie inferiori per arrivare un giorno a guidare il Barcellona, oppure iniziare l’avventura di calciatore, sgomitando fin da giovane alla ricerca di spazio in prima squadra, arrivando col passare degli anni (virtuali) ad essere un potenziale pallone d’oro. Questo, e molto di più, è Fifa. Ormai giunto alla sua 23esima edizione.

fifa-16(6)

GIUDIZIO

Giocando a Fifa 16 le prime cose che saltano all’occhio sono le indubbie migliorie grafiche effettuate su giocatori, stadi e terreni di gioco. I calciatori sono animati in maniera molto più fluida e verosimile rispetto al passato, anche se i volti dei giocatori non sono tutti riprodotti in maniera fedele. Il manto erboso poi è reso in maniera impeccabile, con le zolle che si staccano dal terreno o che risentono in maniera sensibile delle condizioni atmosferiche, mentre il pubblico sugli spalti interagisce alla perfezione con lo scorrere degli eventi del match. Un buon lavoro, dunque. Ma le vere migliorie arrivano sotto l’aspetto del gameplay, con alcune situazioni di gioco completamente riviste, a partire dal comportamento dei difensori: se nei vecchi Fifa gli attaccanti più veloci e tecnici riuscivano ad andarsene con incredibile facilità ai diretti marcatori, ora il compito è decisamente meno semplice, con i difensori resi altrettanto reattivi e difficile da superare in dribbling. Molto bella anche la possibilità di poter crossare con efficacia dalla trequarti di campo, cosa che prima era quasi del tutto inutile, e provare a scavalcare la difesa con dei lob per gli attaccanti, una giocata provata spesso nel calcio reale, ma che in Fifa era praticamente impossibile da realizzare.

fifa-16(5)

Sotto questi aspetti non si può che elogiare il lavoro svolto dalla EA Sports per provare a venire incontro alle richieste del proprio pubblico, una scelta encomiabile che giustifica ampiamente l’acquisto del nuovo capitolo. L’introduzione poi del campionato femminile è una piacevole variante, anche se non crediamo che qui in Italia riscuoterà grande successo, dato che il soccer in rosa ha davvero pochissimo seguito. Nota di merito l’introduzione dei tornei estivi che giustificano le amichevoli d’agosto, altrimenti inutili e prive di significato, e che permettono al giocatore di guadagnare qualche soldo utile in sede di calciomercato. Bella l’introduzione dell’allenamento specifico per alcuni calciatori giovani e di prospetto, che potranno migliorare le proprie doti e accrescere il valore di mercato lavorando duramente in mezzo alla settimana. Per il resto è il solito Fifa, con diverse modalità di gioco, dalla carriera di allenatore a quella di giocatore in campo, un’ampia scelta che permette all’utente di sbizzarrirsi come più lo aggrada. Fifa 16 si conferma il titolo calcistico migliore sotto ogni aspetto, proponendosi con forza come migliore della fortunatissima serie grazie a un gameplay più ragionato e meno “arcade”, che di certo farà storcere la bocca a qualcuno, ma che rappresenta il suo grande punto di forza.

fifa-16(1)

Pro

  • Gamplay nettamente migliorato
  • Realizzazione tecnica perfetta
  • Numerosi elementi di novità

Contro

  • Qualche incertezza di troppo dei portieri
9.2

Da non perdere

Gli spetta per acclamazione (si fa per dire...) l'ingrato compito di dirigere Videogiocare.it. Cresciuto a pane e Commodore 64, riscopre la passione per i videogames proprio quando pensava fosse finito il tempo di giocare. Il suo motto preferito è: "Non prendere la vita troppo sul serio, tanto non ne uscirai vivo!"

Lost Password