Final Fantasy XIV Online supera i 18 milioni di giocatori, svelati i primi dettagli sulla patch 5.2

Final Fantasy XIV Online supera i 18 milioni di giocatori, svelati i primi dettagli sulla patch 5.2

Durante lo streaming della 56a “Letter from the Producer LIVE”, il produttore e direttore Naoki Yoshida ha anche annunciato una nuova serie di Fan Festival che si terranno in tutto il mondo tra il 2020 e il 2021, l’attesissimo artbook di FINAL FANTASY XIV: Shadowbringers e la prossima campagna di accesso gratuito.

La patch 5.2, intitolata Echoes of a Fallen Star, è il nuovo grande aggiornamento per la pluripremiata espansione Shadowbringers e include vari contenuti inediti.

Ecco l’elenco delle novità:

  • Nuove missioni dello scenario principale: la tanto lodata storia di Shadowbringers prosegue mentre il Warrior of Darkness e i Scions of the Seventh Dawn continuano a svelare i misteri del The First.
  • Nuova serie di missioni per migliorare l’equipaggiamento: questa nuova serie di missioni includerà degli aggiornamenti regolari a partire dalla patch 5.2 che permetteranno ai giocatori di ottenere dei pezzi d’equipaggiamento molto forti mentre scoprono più informazioni sulla patria degli Hrothgar, la Bozja Citadel.
  • Nuovo Trial – The Ruby Weapon: i giocatori possono sfidare Ruby Weapon sia in difficoltà normale che in difficoltà “extreme”.
  • Nuova missione di Chronicles of a New Era : scopri il folklore dietro alla nuova serie Weapon.
  • Nuovo raid – Eden’s Verse: il secondo capitolo della serie di raid Eden includerà nuove battaglie sia in difficoltà normale che in difficoltà “savage”.
  • Aggiornamento dell’Ishgard Restoration: il prossimo aggiornamento di questo contenuto per i Disciples of the Hand and Land includerà dei contenuti specifici della raccolta nel Diadem, delle sfide di raccolta d’alto livello, un nuovo sistema di ranking e altro ancora.
  • Nuove missioni Beast Tribe: i Qitari daranno delle nuove missioni orientate verso le classi dei Disciples of the Land.
  • Nuovo dungeon – Anamnesis Anyder: affronta questa nuova sfida insieme ai tuoi amici avventurieri o a una squadra di PNG usando il sistema di Trust.
  • Modifiche ai mestieri e alle azioni PvP, aggiornamenti per il New Game +, vari aggiornamenti per la creazione e la raccolta e altro ancora.

Inoltre, è ora possibile effettuare il pre-order del primo artbook di FINAL FANTASY XIV: Shadowbringers, intitolato The Art of Reflection -Histories Forsaken-. La data d’uscita di questo meraviglioso artbook a colori e di grande formato è maggio 2020, e includerà centinaia di pagine di illustrazioni e anche un codice bonus per riscattare un minion Wind-up Dulia-Chai all’interno del gioco.

È possibile effettuare il pre-order di The Art of Reflection -Histories Forsaken- sullo Square Enix Store.

È stata anche annunciata una serie di FINAL FANTASY XIV Fan Festival 2020-2021 che si terranno in tutto il mondo, con eventi già confermati in Nord America, in Europa e in Giappone. Ulteriori dettagli saranno disponibili più avanti.

Da adesso fino al 14 gennaio, i giocatori di FINAL FANTASY XIV Online senza una sottoscrizione attiva sono invitati a tornare e a divertirsi con cinque giorni consecutivi di gioco gratuito (fino a 120 ore) durante le festività grazie a una campagna d’accesso gratuito speciale. Puoi trovare ulteriori informazioni a questo indirizzo.

FINAL FANTASY XIV: Shadowbringers è la terza espansione di FINAL FANTASY XIV Online e ha ricevuto lodi dalla critica e dai fan fin dalla sua uscita a luglio 2019. L’espansione offre a neofiti e veterani centinaia di ore di contenuti da esplorare, tra cui nuovi scenari mozzafiato, le classi Gunbreaker e Dancer, le razze Hrothgar e Viera, il sistema di Trust e molto altro.

Giornalista iscritto all'albo, svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password