God of War Ragnarök: John Travolta, Ben Stiller e LeBron James nel nuovo video inedito

God of War Ragnarök: John Travolta, Ben Stiller e LeBron James nel nuovo video inedito

Sony h poresentato un inedito video di God of War Ragnarök, l’atteso sequel della saga norrena in arrivo il 9 novembre su PlayStation 5 e PlayStation 4, in cui Kratos e Atreus continuano il loro viaggio attraverso la cosmologia norrena mentre il loro rapporto padre-figlio si rafforza e consolida.

In questa suggestiva e tortuosa avventura, una domanda è sorta spontanea: ogni genitore può immedesimarsi nelle sfide che devono affrontare Kratos e Atreus nel loro rapporto? Per comprenderlo appieno, alcuni genitori d’eccezione – come le due grandi star cinematografiche John Travolta e Ben Stiller e l’icona mondiale del basket americano LeBron James – hanno dimostrato le difficoltà ma anche l’indissolubile amore che unisce padri e figli.

Ecco il video:




Di seguito una serie di dichiarazioni su come ogni padre è stato ispirato da God of War Ragnarök:

Ben Stiller:Indossare la barba e il trucco di Kratos è stato molto stimolante. I colori di guerra sono veramente utili per far capire alla gente che uno fa sul serio. La barba mi ha fatto sentire più saggio… anche se [mio figlio] Quin non era per niente d’accordo.”

LeBron James:C’è qualcosa di unico nell’avere tra le mani l’ascia Leviatano: ti trasporta in un altro mondo. Tutti noi giochiamo ai videogames, ma poter dare vita a quei momenti e connettersi ad essi in un modo diverso è fantastico.

John Travolta:In modo simile a Kratos e Atreus, l’equilibrio tra “tenerlo stretto e lasciarlo andare” è una dinamica familiare per molti genitori. Non c’è sensazione migliore di vedere il proprio figlio crescere e maturare diventando la versione migliore di se stesso.”

Giornalista iscritto all'Ordine di Roma. Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora fondatore di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il suo cammino con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password