Jump Force arriva a febbraio 2019 su PS4 e Xbox One: svelati i nuovi personaggi

Jump Force arriva a febbraio 2019 su PS4 e Xbox One: svelati i nuovi personaggi

Bandai Namco Entertainment Europe ha svelato nuovi personaggi giocabili in arrivo dai manga Yu Yu Hakusho e Hunter X Hunter: Yusuke, Toguro, Kirua e Kurapika si uniscono al roster di Jump Force.

Ci saranno anche quattro, completamente nuovi, personaggi della Storia disegnati dal leggendario creatore di Dragon Ball, Akira Toriyama.

Non solo, è stata anche annunciata la finestra di lancio di Jump Force, che arriverà a febbraio 2019 per PlayStation 4, Xbox One e PC via STEAM.

Kirua è il terzo figlio della famiglia Zoldyck, da cui arrivano i più famosi e mortali assassini al mondo. Nonostante fosse destinato a unirsi al resto della famiglia, ha deciso di andarsene di casa e seguire la propria strada per diventare un Hunter. Anche Kurapika ha una storia familiare difficile, essendo l’ultimo sopravvissuto del suo clan.

È stata anche svelata una nuova ambientazione tratta dal mondo reale: il Castello Himeji, uno dei più famosi castelli giapponesi, diventa una delle arene dei prossimi combattimenti.

Insieme con il gioco sarà anche disponibile un Season Pass che offrirà 9 personaggi e una Collector’s Edition che includerà un diorama esclusivo con i tre eroi principali del gioco: Naruto, Luffy e Goku.

La Collector’s Edition di Jump Force sarà presto disponibile per la prenotazione a 300 euro e conterrà:

  • Il gioco completo
  • Il Season Pass (9 personaggi aggiuntivi, acquistabili anche separatamente)
  • Il Diorama esclusivo da 30cm di Naruto, Luffy e Goku.
  • La SteelBook
  • 3 Art Board (28x28cm)

I giocatori che prenotano qualsiasi versione del gioco, riceveranno anche un veicolo per la lobby e 3 costumi esclusivi per l’avatar.

Una Closed Beta è programmata per Jump Force tra il 12 e il 14 ottobre per Xbox One e PlayStation 4.

Svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password