Lego Star Wars: Il Risveglio della Forza – Recensione

3DS PC PS4 PSVITA Wii U XBOX ONE

Mattoncini e pixel

Warner Bros e TT Games hanno avuto l’indubbio merito di aver saputo sfruttare il brand Lego nei videogames rendendolo un successo sia su PC che su console, portatili compresi. Fasi action si intervallano a puzzle solving, il tutto condito da un umorismo divertente e a tratti demenziale: con questa ricetta il risultato è stato (quasi) sempre portato a casa. Dopo l’uscita del nuovo Star Wars era tempo di riprovarci. Ed ecco arrivare puntuale questo Lego Star Wars: Il Risveglio della Forza.

lego-star-wars-risveglio (3)

Squadra che vince non si cambia

Sicuramente una formula vincente ha, come rovescio della medaglia, quella di essere una tentazione molto forte di non cambiare troppo. Ed è proprio questo, forse, il limite maggiore di questo nuovo capitolo Lego. I ragazzi di TT Games infatti hanno svolto il loro compito senza voler stravolgere troppo una formula vincente. Lego Star Wars: Il Risveglio della Forza infatti ripropone la formula che abbiamo avuto modo di vedere già tante volte : il gioco segue fedelmente la trama del film (pur cercando di renderla più interessante inserendo alcune fasi nuove ed inedite) alternando fasi action in cui si spara e si combatte ad altre in cui, soprattutto montando e smontando mattoncini, dovremmo risolvere puzzle per poter andare avanti e proseguire nella storia.

lego-star-wars-risveglio (6)

La morte del giocatore, ossia il game over, fondamentalmente non esiste: il livello di sfida è infatti quasi nullo, e punta a far avvicinare al gioco anche i giovanissimi. Nel peggiore dei casi perderete alcune punti guadagnati, ma nulla di più, potendo sempre andare avanti godendovi storia e situazioni senza alcun tipo di preoccupazione. Una scelta del resto, anche in questo caso, in linea con gli altri giochi Lego e che spesso ha fatto storcere il naso ai videogiocatori più esperti e smaliziati.
Segnano invece un punto a favore del titolo il comparto grafico (molto ben realizzato, colorato e gradevole), alcuni momenti (specie action) comunque divertenti, l’utilizzo dei mezzi che garantisce un piacevole diversivo, le musiche (anche se in questo caso il merito è più di John Williams, l’autore delle musiche originali di Star Wars) e il doppiaggio, quasi sempre ad opera dei doppiatori originali del film italiano.

Un gioco gradevole, ma ancorato al passato

Lego Star Wars: Il Risveglio della Forza si conferma il solito gioco Lego, nel bene e nel male. Il titolo TT Games infatti preferisce non rischiare ed andare sul sicuro, proponendo un titolo colorato e divertente, che alterna fasi action a puzzle da risolvere, e con un livello di sfida praticamente nullo. Un titolo consigliato per chi ama i titoli Lego o per chi cerca un gioco senza stress (magari per il figlio), mentre chi cerca un livello di sfida serio ed adulto potrebbe rimanere piuttosto deluso.

Pro

  • Graficamente colorato e ben realizzato
  • Ottime musiche e doppiaggio
  • Alcune fasi action divertenti

Contro

  • Quasi nessuna novità rispetto al passato
  • Alcuni puzzle noiosi
  • Sfida praticamente inesistente
7.5

Discreto

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora fondatore di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password