Marvel’s Avengers – Recensione

PC PS4 XBOX ONE
Acquista su Amazon

Da quando è stato annunciato e mostrato la prima volta, Marvel’s Avengers ha ricevuto una lunga serie di opinioni altalenanti da parte dei videogiocatori.  Inizialmente accolto positivamente, via via che il gioco continuava a mostrarsi con trailer e video sono anche arrivati i primi dubbi e le prime critiche ad un gameplay che sembrava alquanto confuso ed impreciso.

Nelle ultime settimane che hanno preceduto il lancio, però, Marvel’s Avengers si era riconquistata il pubblico grazie a fasi di gioco che sembravano sempre più profonde e interessanti, oltre ad apparire decisamente più rifinite rispetto alle fasi iniziali di sviluppo.

Sarà riuscita Crystal Dynamics, software house ormai matura e forte dell’esperienza di ottimi titoli come tutta la recente trilogia di Tomb Raider, a realizzare il sogno di tanti giocatori di avere finalmente un tie-in degno dei famosissimi supereroi Marvel?

Bene, dopo le nostre prime impressioni raccolte l’anno scorso alla Milan Games Week, abbiamo potuto giocare la versione completa grazie ad un codice review per PS4 fornito dal publisher, e dopo aver terminato la campagna single player e aver passato alcune ore in modalità multiplayer, siamo finalmente pronti a raccontarvi anche le nostre impressioni.

Games as a Service come non mai

Recensire Marvel’s Avengers non è facilissimo, e il motivo di tale difficoltà è principalmente dovuto al fatto che il gioco è una delle massime espressioni del Game as a Service, vale a dire un gioco in cui vengono forniti ai giocatori, in maniera continuativa e periodica nei mesi (o addirittura anni) successivi al lancio, tantissimi contenuti aggiuntivi.

E questo non riguarda solamente la modalità multiplayer (per ora, infatti, ancora acerba) ma anche la modalità single player: basti pensare a tutta la nuova parte di storia dedicata ad Occhio di Falco, attualmente non ancora disponibile nella campagna ma già ufficialmente annunciata.

Rimane quindi difficile giudicare un gioco che verosimilmente, nei mesi successivi a questa recensione, non sarà più lo stesso.

Fatta questa doverosa premessa, il Marvel’s Avengers che in ogni caso vi ritroverete tra le mani (qualora decidiate subito per l’acquisto) è un gioco fatto e finito, e al netto delle potenzialità inespresse e dei contenuti aggiuntivi che arriveranno in futuro, rimane comunque un gioco assolutamente completo.

A brillare è senza ombra di dubbio la campagna single player, la modalità che più di tutte è riuscita a stupirci. Chi temeva infatti  di trovarsi tra le mani un gioco in cui la modalità campagna si risolveva solamente in una sorta di lungo tutorial introduttivo per affrontare al meglio le varie modalità online (come spesso accade per giochi in cui è poi il multiplayer a prendere il sopravvento, come con For Honor) sarà piacevolmente sorpreso.

La campagna è infatti lunga, profonda, altamente spettacolare e ben raccontata, per una durata complessiva che riesce tranquillamente a superare le 15 ore, specie qualora decidiate di dedicarvi anche alle tante missioni secondarie presenti nel gioco. Il gioco, si badi bene, non è un open world, ma tramite la base operativa presente sulla Chimera sarà possibile recarci alla missione che sceglieremo di volta in volta sulla mappa per andare a sbloccare sbloccare nuovi poteri, nuovi costumi, nuovi potenziamenti, e così via.

Decisamente più abbozzata invece, al momento, è la modalità multiplayer. Attualmente infatti, oltre alla possibilità di giocare le missioni in cooperativa con un amico o altri giocatori online, è solamente possibile trovare contenuti seguenti alla campagna che ci permetteranno di affrontare con altri giocatori missioni e attività multigiocatore. Inoltre, tale modalità ci mette in guardia sul fatto che potrebbe contenere alcuni spoiler rispetto alla campagna, consigliandovi quindi di affrontarla solo una volta terminata la modalità storia.

Tutto questo contribuisce ancora di più a far risultare la componente online come accessoria a quella principale in single player. Ovviamente bisogna considerare che, come già detto, le cose in futuro sono destinate senza dubbio a cambiare, anche drasticamente.

A cavallo tra vecchia e nuova generazione

Marvel’s Avengers, da un punto di vista principalmente tecnico, è un gioco che risente palesemente il suo essere un titolo a cavallo tra diverse generazioni di console. Probabilmente concepito per essere graficamente ancora più complesso di quanto già non sia, il team di sviluppo è dovuta scendere a compromessi sull’attuale generazione di console (specialmente su PlayStation 4, la versione da noi provata).

Il gioco è davvero molto bello a vedersi, a tratti anche spettacolare (come ad esempio in alcune sequenze di volo di Iron Man), ma soffre anche di alcuni palesi cali di frame rate e scatti nelle situazioni più concitate, specie quando ci sono parecchi nemici su schermo.

Un vero peccato, anche perchè Marvel’s Avengers è un gioco estremamente divertente e appagante, dalla forte anima arcade, ed è un vero peccato trovarsi con il proprio eroe di turno (nel gioco ne possiamo controllare diversi a piacimento, man mano che li sbloccheremo nel corso della storia) a combattere e distruggere tutto e tutti, mentre all’improvviso telecamera e animazioni iniziano a scattare.

Probabilmente le cose sono destinate a migliorare molto su PC molto performanti, e ancora più sulla prossima generazione di console (il gioco infatti, lo ricordiamo, arriverà su PlayStation 5 e Xbox Series X/S, anche come upgrade gratuito per chi lo avrà già acquistato su PlayStation 4 o Xbox One), dove il gioco firmato Crystal Dynamics potrà finalmente dare il meglio di sé.

Da segnalare infine l’ottimo comparto audio: Marvel’s Avengers infatti, oltre ad un’ottima colonna sonora, gode di una completa localizzazione in italiano, con un doppiaggio davvero riuscito e ben recitato.

Gli Avengers sono uniti come non mai

Marvel’s Avengers, alla fine della nostra prova, si è rivelato un titolo estremamente divertente e dalla componente arcade decisamente marcata. È possibile affrontare tante missioni secondarie per potenziare i vari eroi e tutti i loro relativi poteri, ma alla fine saranno combattimenti e sequenze spettacolari i veri protagonisti del gioco. Forte di un single player robusto, con una modalità campagna lunga e appassionante, la nuova opera firmata Crystal Dynamics vi terrà compagnia per oltre 15 ore, e nonostante la componente multiplayer sia appena abbozzata, il gioco è destinato ad arricchirsi e migliorarsi molto nel tempo, trattandosi di un titolo fortemente Game as a Service. Peccato solo per alcuni vistosi cali di frame rate e per una ripetitività di fondo che si palesa maggiormente nelle fasi finali del gioco, e che penalizzano quindi un po’ il voto finale del gioco, ma nonostante questo potete stare tranquilli: gli Avengers sono uniti come non mai, e tutti noi fan possono finalmente gustarci un gioco che finalmente rende giustizia ai nostri amati supereroi.

PRO

  • Divertente e spassoso
  • Single player lungo e profondo
  • Tante missioni secondarie
  • Ottimo comparto tecnico, a tratti anche spettacolare
  • Eccellente doppiaggio italiano
  • Tanti nuovi contenuti in arrivo

Contro

  • Vistosi cali di frame rate
  • Ripetitivà di fondo che si manifesta nelle fasi finali
  • Multiplayer (al lancio) solo abbozzato
8

Molto buono

Chi è esattamente TecnologicMan? Chi si nasconde dietro quegli enormi occhiali da sole a specchio, eredità di un terribile look anni 80 a cui rimane costantemente e nostalgicamente attaccato? Non lo sa quasi nessuno. Quel che è certo che si diverte a guardare l'attuale mondo videoludico con l'occhio critico di chi ne ha viste tante, condividendo opinioni, giudizi e provocazioni nella rubrica "TecnoPensieri".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password