MSI Claw, miglioramenti delle prestazioni grazie al nuovo BIOS e ai nuovi driver della GPU: ecco le impostazioni consigliate

MSI Claw, miglioramenti delle prestazioni grazie al nuovo BIOS e ai nuovi driver della GPU: ecco le impostazioni consigliate

MSI ha annunciato che il suo PC portatile Claw ha ottenuto un significativo incremento delle prestazioni, grazie al nuovo BIOS e ai nuovi driver della GPU. In base ai test interni, infatti, il nuovo BIOS E1T41IMS.106 (indicato come 106) e il driver GPU 31.0.101.5445 (indicato come 5445) consentono a MSI Claw di migliorare in modo consistente le performance e ai suoi utenti di giocare al meglio con i 100 titoli più popolari della piattaforma Steam.

Ad esempio, le prestazioni con il noto gioco horror open-world 7 Days to Die sono aumentate fino al 150%, mentre quelle con Monster Hunter World e Cyberpunk 2077 hanno registrato incrementi superiori al 50%.

Gli utenti di Claw possono scaricare il BIOS più recente dal sito ufficiale di MSI e i nuovi driver della GPU da quello di Intel ARC. Inoltre, a partire dal BIOS 106, è possibile aggiornare il BIOS direttamente all’interno dell’ambiente Windows senza la necessità di un’unità flash USB o di una docking station aggiuntiva.

Infine, per garantire che il nuovo BIOS e i driver della GPU offrano i massimi vantaggi, MSI raccomanda di utilizzare le seguenti impostazioni:

  • User Scenario: Extreme Performance
  • In-game Resolution: FHD (1920*1080)
  • In-game Graphic Quality: Low
  • XeSS (Xe Super Sampling): Performance (if applicable)
  • V-Sync: OFF
  • FPS Limitation: OFF

Per migliorare costantemente le prestazioni e rendere l’esperienza di gioco sempre più fluida, MSI collabora attivamente con Intel per ottimizzare le performance di Claw e rendere disponibili sempre nuovi aggiornamenti.

Giornalista iscritto all'Ordine di Roma. Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora fondatore di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il suo cammino con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password