One Piece: Pirate Warriors 4, tre nuovi DLC disponibili su PC e console

One Piece: Pirate Warriors 4, tre nuovi DLC disponibili su PC e console

NOTIZIE VIDEOGIOCHI – E’ stato pubblicato il DLC One Piece Film: Red per il gioco di combattimento One Piece: Pirate Warriors 4. Il pacchetto include tre nuovi personaggi, ognuno con le proprie abilità uniche e uniche. Il gioco, lo ricordiamo, è disponibile per PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC, oltre a essere compatibile con PlayStation 5 e Xbox Series X|S

Oltre ai nuovi personaggi, il DLC One Piece Film: Red include anche un nuovo episodio giocabile intitolato “Koby’s Combat Chronicles & Soul Map 2“. In questo episodio, Koby dovrà affrontare una serie di sfide per dimostrare il suo valore alla Marina.

Il DLC include anche la colonna sonora completa del film One Piece Film: Red. I giocatori potranno ascoltare le loro canzoni preferite mentre combattono contro i nemici.

Scopriamo nel dettaglio i tre nuovi DLC e le loro caratteristiche.

Uta, la cantante dei pirati

Uta è la figlia adottiva di Shanks e una cantante famosa che vive sull’isola di Elegia. La sua voce è così potente che può creare un mondo di musica e dolcezza, che usa per attaccare i suoi nemici. Può anche trasformarsi in una creatura simile a un unicorno, che le conferisce maggiore velocità e potenza.

Shanks, il re dei pirati

Shanks è uno dei Quattro Imperatori dei mari e un maestro spadaccino. È tornato sull’isola di Elegia per proteggere sua figlia Uta da un misterioso pericolo. I suoi attacchi sono potenti e precisi, e può usare l’Haki per potenziare le sue abilità.

Koby, il nuovo leader della Marina

Koby è un ex soldato timido e timoroso che è diventato un leader rispettato nella Marina. È stato inviato sull’isola di Elegia per indagare su Uta e sulla sua influenza sui suoi abitanti. Koby è un combattente corpo a corpo esperto, e può usare i Sei poteri per potenziare i suoi attacchi.

Chi è esattamente TecnologicMan? Chi si nasconde dietro quegli occhiali da sole a specchio, eredità di un terribile look anni 80 a cui rimane nostalgicamente attaccato? Non lo sa quasi nessuno. Quel che è certo che si diverte a guardare l'attuale mondo videoludico con l'occhio critico di chi ne ha viste tante, condividendo opinioni, giudizi e provocazioni con le sue "Recensioni brevi".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password