Samba de Amigo approda nella realtà virtuale con Meta Quest 2 e Meta Quest Pro

Durante il Meta Quest Gaming Showcase, SEGA ha annunciato che Samba de Amigo approderà quest’autunno sul Meta Quest 2 e Meta Quest Pro. Di seguito potete vedere il trailer che ci presenta il gioco nella sua incarnazione per dispositivi di realtà virtuale.




Coloro che prenoteranno il gioco prima del lancio riceveranno in esclusiva i seguenti accessori di gioco, utilizzabili per personalizzare il proprio Amigo:

  • Una replica virtuale del visore VR Meta Quest 2
  • Una replica virtuale dei controller Meta Quest con cui sostituire le maracas del giocatore

Carino e colorato, l’originale rhythm game di SEGA si trasformò in un vero e proprio cult quando approdò nelle sale giochi nel 1999, e un anno dopo divenne un’ottima scusa per acquistare il Sega Dreamcast. Ora, a distanza di più di vent’anni, il nuovo capitolo della serie Samba de Amigo si dimostra il titolo perfetto per la VR. Potremo divertirci con le hit dei migliori generi internazionali con il nostro peloso Amigo.

Queste alcune delle caratteristiche ufficiali annunciate dal publisher:

  • È il momento di scatenarsi sul palco in questo frenetico e colorato gioco d’azione e di ritmo, dotato di fluidi controlli che rendono il gioco divertente per tutti.
  • Balla con 40 canzoni di successo dei generi più popolari e con le altre in arrivo con i DLC post-lancio!
  • Metti alla prova la tua tecnica in una serie di sfide e minigiochi.
  • Sfoggia il tuo stile personalizzando il tuo personaggio con costumi e accessori unici.
  • Scatenati sulla pista da ballo con altri 7 giocatori online nella modalità Fiesta nel mondo.
  • Mostra al mondo quello che sai fare scalando le classifiche online.

Samba de Amigo approderà su Meta Quest 2 e Meta Quest Pro nell’autunno 2023.

Giornalista iscritto all'Ordine di Roma. Svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password