Snack World: Esploratori di Dungeon Gold – Recensione

NINTENDO SWITCH

Quando c’è di mezzo Level-5 devo ammettere che il mio livello di attenzione è sempre abbastanza alto. Del resto la software house nipponica, spesso generosa di giochi interessanti e di esclusive per console Nintendo, ha sviluppato nel corso degli anni brand e titoli di successo come Il Professor Layton, Inazuma Eleven, Ni No Kuni e Yo-kai Watch.

Normale quindi che Snack World: Esploratori di Dungeon Gold,  opera nuovamente inedita ed esclusiva per Nintendo Switch, destasse un certo interesse tra i videogiocatori in generale, e nel sottoscritto in particolare. Un titolo che fin dal primo trailer prometteva tutta la follia e l’umorismo comune a molte produzioni Level-5.

Come sarà andata questa volta? Dopo aver terminato tutta la storia principale, siamo pronti a raccontarvi le nostre opinioni.

Una risata vi seppellirà

Nato come progetto per Nintendo 3DS, e poi diventato un titolo esclusivo per il Nintendo Switch, Snack World: Esploratori di Dungeon Gold è a tutti gli effetti un dungeon crawler come sua maestà Diablo, ma spirito e ambientazione di gioco sono, come era facile intuire quando c’è di mezzo Level-5, completamene diversi.

Tutta la produzione è infatti pervasa da uno spirito goliardico, ricco di umorismo, colore e fantasia. Vi basterà ascoltare l’assurda e demenziale sigla iniziale (completamente cantata in italiano) per rendervi immediatamente conto che quello che vi aspetta è un gioco tutto da ridere, quasi al limite (volutamente) del trash.

Il nuovo titolo Level-5 vi mette nei panni di un personaggio da creare liberamente nel semplice editor iniziale che si ritroverà, privo dei suoi ricordi, nel regno di Tutti Frutti, ridente cittadina in stile medievale in cui risiedono il re di Snack World, Papaya, e la sua viziatissima figlia Melonia.

Da questo semplice incipit prende il via una storia abbastanza classica e priva di mordente, utilizzata quasi esclusivamente come pretesto per legare tra loro le varie fasi di esplorazione. Di contro però, se la storia non brilla, le varie situazioni comiche ed umoristiche sono riuscite a strapparci più di un sorriso.

Snack si, ma non da mangiare

Abbiamo impiegato circa 25 ore per terminare il gioco, e quasi tutte si basano sulle varie zone da esplorare, in base alle missioni del momento, partendo dall’hub di gioco rappresentato dalla città di Tutti Frutti.

Il sistema di combattimento è abbastanza semplice: attacco, parata e schivata. Ogni arma però (e nel gioco ce ne sono veramente tante) ha una sequenza d’attacco diversa, e questo dona al gioco una buona varietà di mosse. Assume inoltre grande importanza nel gioco il sistema degli Snack, creature da collezionare e arruolare nel nostro party (esattamente come i vari Pokemon e, guarda caso, proprio come Yo-kai Watch), e che potremo schierare fino ad un massimo di tre al nostro fianco, oltre ad alcuni extra evocabili durante gli scontri.

 

Se il titolo inizialmente si rivela gradevole (nonostante l’inizio scoraggiante, tecnicamente parlando, che tradisce una povertà verosimilmente figlia dello sviluppo iniziale su Nintendo 3DS), complice anche il mondo colorato e rilassante e il piacere di esplorare e collezionare armi, armature e Snack, alla lunga c’è però da dire che l’opera firmata Level-5 soffre di due punti deboli abbastanza rilevanti.

Il primo è il livello di difficoltà: Snack World: Esploratori di Dungeon è davvero troppo facile, e personalmente ho sempre odiato i giochi troppo facili, fattore che in passato è riuscito a rovinare produzioni che, con piccole correzioni, avrebbero potuto essere grandi titoli (primo fra tutti Kirby Star Allies, proprio per Nintendo Switch).

Il secondo è invece la ripetitività, che arriverà inesorabilmente a colpirvi da circa metà gioco in poi. Se in parte questo difetto è mitigato dalla notevole quantità e varietà di bottino che potete ottenere, fattore che spingerà i collezionisti più incalliti a non mollare mai il gioco, dall’altro per tutti gli altri la noia potrebbe arrivare implacabile nelle fasi avanzate del titolo Level-5.

Un gioco che nel complesso si è rivelato rilassante, colorato e spassoso al punto giusto, ma forse più adatto ad un pubblico giovane e spensierato che non cerca un gioco che metta a dura prova riflessi e pazienza, e soprattutto perfetto per brevi sessioni gioco, bonus non da poco per una console ibrida come quella di casa Nintendo.

Divertente, ironico e (forse troppo) rilassante

Snack World: Esploratori di Dungeon si è rivelato un dungeon crawler rilassante, divertente, colorato e ricco di quell’umorismo che già abbiamo apprezzato in tante opere firmate Level-5. Se però nelle prime ore di gioco il gameplay scorre piacevole e appagante, nelle fasi avanzate di gioco il livello di sfida eccessivamente basso e una ripetitività di fondo del gameplay potrebbero scoraggiare i giocatori abituati a ben altri livelli di sfida. Fortunatamente il gameplay si presta a brevi sessioni di gioco, perfette per una console come Nintendo Switch, e l’ottima varietà di armi e Snack da collezionare riescono, seppur solo in parte, a bilanciare tale ripetitività. Un titolo tutto sommato consigliato, ma forse adatto maggiormente ad un pubblico molto giovane in cerca di un titolo spensierato e poco impegnativo.

PRO

  • Divertente, colorato e rilassante
  • Umorismo a tratti irresistibile
  • Ottima varietà di armi e armature
  • Gli Snack da collezionare sono davvero tanti

Contro

  • Livello di sfida eccessivamente basso
  • Alla lunga è davvero ripetitivo
  • Tecnicamente arretrato
7

Buono

Chi è esattamente TecnologicMan? Chi si nasconde dietro quegli enormi occhiali da sole a specchio, eredità di un terribile look anni 80 a cui rimane costantemente e nostalgicamente attaccato? Non lo sa quasi nessuno. Quel che è certo che si diverte a guardare l'attuale mondo videoludico con l'occhio critico di chi ne ha viste tante, condividendo opinioni, giudizi e provocazioni nella rubrica "TecnoPensieri".

3 Commenti

  1. Ottima recensione come sempre. Mio quando sarà in offerta 🙂

    Reply
  2. Anche altrove ho letto che è troppo facile. Stavolta passo…

    Reply
  3. Lo sto provando in questi giorni. Un voto tra i più giusti trovati in rete, sicuramente il più equilibrato tra gli 8 e i 6 che ho letto altrove.
    Un gioco che consiglio di prendere quando sarà in offerta, ovviamente a chi piace il genere. A me sta divertendo molto.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password