Sony e Nintendo contro la guerra: stop alle vendite di console e giochi in Russia

Sony e Nintendo contro la guerra: stop alle vendite di console e giochi in Russia

Sony e Nintendo si schierano apertamente contro la guerra, e hanno entrambe deciso di interrompere le vendite dei propri prodotti in Russia a seguito dell’invasione dell’Ucraina. La prima a fare la propria mossa è stata Sony, che ha dichiarato che la società avrebbe sospeso tutte le spedizioni di console (tra cui la ricercatissima PlayStation 5) e software, inclusa quindi la loro nuova esclusiva, ossia Gran Turismo 7.

Ma non basta: persino il PlayStation Store non sarà più accessibile in Russia. “Sony Interactive Entertainment si unisce alla comunità globale per chiedere la pace in Ucraina”, ha annunciato infatti la società giapponese.

Sony ha inoltre deciso di stanziare 2 milioni di dollari da donare all’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati e a Save the Children, per sostenere le vittime di questa tragedia.

Poco dopo anche Nintendo ha dichiarato di aver sospeso tutte le spedizioni in Russia, motivando tale scelta anche a causa della difficoltà di gestione di spedizioni e della logicista in territorio russo. Inoltre, la grande N ha deciso di posticipare l’uscita di Advance Wars 1+2: Re-Boot Camp, un gioco di strategia a tema militare, alla luce dei recenti eventi mondiali.

Sony e Nintendo sono le prime grosse aziende giapponesi a prendere tali decisioni nel mondo videoludico, ma non sono certe sole: basti pensare che anche CD Projekt, Electronic Arts, Microsoft ed Epic Games, che hanno annunciato che avrebbero bloccato tutte le vendite di giochi e contenuti in Russia e Bielorussia.

Quella di Sony però ha un peso particolarmente importante, visto che l’azienda ha la più grande presenza in Russia rispetto a qualsiasi altro produttore di console.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora fondatore di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password