Super Mario 3D World + Bowser’s Fury, analisi del gioco Switch dopo il nuovo trailer

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury, analisi del gioco Switch dopo il nuovo trailer

Davvero notevole il trailer con cui oggi Nintendo ha svelato (e aggiungerei finalmente!) nuovi dettagli su Super Mario 3D World + Bowser’s Fury, il nuovo titolo della casa di Kyoto che ripropone da una parte Super Mario 3D World, l’ottimo capitolo già uscito su Nintendo Wii U ma qui leggermente rivisto, e dall’altra Bowser’s Fury, la nuova espansione che promette una corposa nuova sessione di gioco sia in single player che in multiplayer.

Ma bando alle ciance e diamo itanto un’occhiata al trailer, a nostro avviso davvero promettente.




Il trailer in realtà mostra poco delle sessioni in multiplayer, e si concentra principalmente sull’attesissimo Bowser’s Fury. 

Le lunghe sessioni di gameplay mostrate sembrano quasi suggerire un titolo completamente nuovo, con un gameplay diverso (in cui saremo affiancati da un inedito Bowser Junior in versione pittore) e con un nuovo cattivissimo Bowser (in versione “furiosa“) ad aspettarci alla fine.

Ma quanto durerà Bowser’s Fury

A questo punto, secondo noi, tutto si deciderà sulla durata di questo Bowser’s Fury, visto che trattandosi di una sorta di DLC rischia di essere piuttosto breve. Se invece si tratterà di una nuova parte profonda e interessante, allora l’abbinamento Super Mario 3D World potrebbe essere davvero convincente.

Anche perchè, siamo onesti: a molti che hanno già giocato il capitolo su Nintendo Wii U (noi compresi) interessa poco poter giocare nuovamente ad un titolo leggermente rivisto, ma sono sicuramente più interessanti alla nuova parte, ossia appunto Bowser’s Fury.

Non rimane che incrociare le dita, anche perchè ormai manca poco: vi ricordiamo infatti che Super Mario 3D World + Bowser’s Fury uscirà nei negozi e in versione digitale per Nintendo Switch il 12 febbraio 2021.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora fondatore di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password