Team Sonic Racing, la recensione: lavoro di squadra ad alta velocità

PC PS4 SWITCH XBOX ONE
Acquista su Amazon

Nintendo, si sa, l’ha sempre fatta da padrona con il suo Mario Kart. Fin dalla nascita del brand con il primo, storico capitolo su Super Nintendo, la casa di Kyoto ha praticamente inventato un genere.

Da allora in tanti hanno provato a rivaleggiare con il titolo della grande N, sfornando racing game con ambientazioni fantasiose, corse ad alta velocità e combattimenti tramite oggetti decisamente improbabili.

Uno dei principali antagonisti di Mario Kart, specie in tempi recenti ed aspettando il promettente Crash Team Racing Nitro-Fueled, è stato  l’ottimo Sonic & All-Stars Racing Transformed, che vede protagonista proprio il rivale da sempre di Super Mario, ossia Sonic.

Come sarà andata con questo nuovo Team Sonic Racing, che abbandona le vetture trasformabili e punta tutto  su un gameplay più tradizionale, ma arricchito dall’importanza del lavoro di squadra?

Grazie ad un codice review abbiamo avuto modo di giocare a fondo la versione per Xbox One, e ora possiamo anche noi raccontarvi le nostre impressioni.

Uno per tutti e tutti per uno

Team Sonic Racing, come lascia intuire già dal nome, punta tutto sul lavoro di squadra, sia in single player che in multiplayer (locale e online).

Il nuovo raging game di SEGA sviluppato da Sumo Digital (lo stesso team autore del precedente Sonic & All-Stars Racing Transformed) vi metterà infatti nei panni di un singolo personaggio, ma all’interno di una squadra di cui verrà calcolato il punteggio complessivo al termine della gara.

Questo vuol dire che arrivare primi non vi basterà se i vostre due compagni (la squadra è composta da tre personaggi) arrivano magari ultimi.

Aiutarsi a vicenda è possibile in molti modi: ad esempio guadagnando turbo sfrecciando fianco a fianco o sfruttando la scia di un compagno, oppure utilizzando lo scambio di oggetti, che potrete sia ricevere che inviare ai vostri compagni rimasti indietro tramite la semplice pressione del tasto dedicato.

Il risultato è un gameplay divertente e (parzialmente) originale, ma che ogni tanto scricchiola per qualche fase un pò troppo confusionaria, per un’intelligenza artificiale a volte incomprensibile e per un’interfaccia non sempre chiarissima, specie per quanto riguarda le icone dei Wisp (ossia gli oggetti utilizzabili in battaglia), che non godono di un design chiaro ed intuitivo.

Corse per tutti i gusti

Team Sonic Racing offre una serie di contenuti in grado di soddisfare davvero ogni giocatore. Se il titolo SEGA riesce a dare il meglio di sé nelle partite in compagnia di amici in locale o tramite l’online, anche i contenuti single player risultano interessanti e divertenti.

Il titolo propone infatti un’ottima modalità avventura che, nonostante la solita trama praticamente inutile, all’interno di una mappa alterna sapientemente vari tipi di gare, mini game e  Gran Premi, con un totale di circa 10 ore di gioco per arrivare a gustarsi il finale.

Una modalità quindi non da poco, che si è rivelata decisamente più interessante del previsto e che saprà divertire i giocatori single player più incalliti.

Peccato però che la difficoltà non risulti, in questo caso, calibrata al meglio: giocando gli eventi a modalità normale infatti, il gioco risulta forse un po’ troppo facile, mentre provando ad alzare il livello a difficile, la difficoltà compie un balzo eccessivo, risultando frustrante in alcune situazioni di gioco, specie per quanto riguarda il piazzamento dei vostri compagni.

Menzione d’onore, infine, per il comparto tecnico: come Sumo Digital ci ha abituato, infatti, anche questo nuovo Team Sonic Racing risulta davvero bello a vedersi, coloratissimo, velocissimo, senza nessun rallentamento e con una buona varietà di piste .

A tutto questo va aggiunta poi l’ottima colonna sonora, adrenalinica al punto giusto per accompagnare le corse sfrenate di Sonic e compagni.

Divertente, veloce, ma non poco innovativo

Team Sonic Racing si è rivelato un titolo divertente, veloce, che però rinuncia al salto definitivo dopo l’ottimo Sonic & All-Stars Racing Transformed. L’introduzione delle gare a squadre si è rivelata sicuramente originale, ma il cuore del gameplay rimane sostanzialmente lo stesso, impedendo al gioco di imporsi definitivamente come rivale serio dell’inarrivabile Mario Kart. Intendiamoci: Team Sonic Racing è comunque un gioco che ci ha divertito, tecnicamente riuscito e con un’ottima offerta a livello di contenuti, che dà il meglio di se in compagnia, ma che riesce anche a regalare una buona avventura in single player. Sinceramente però il gioco ci è sembrato un piccolo passo indietro rispetto all’ottimo All-Stars Racing Transformed e alla sua buona idea dei veicoli trasformabili, mentre ci aspettavamo invece un salto in avanti. Un titolo che in ogni caso, nonostante i difetti, non mancherà sicuramente di divertire chi aspettava con ansia un nuovo capitolo della dell’ottima serie di corse firmata SEGA e Sumo Digital.

Pro

  • Vasta offerta di contenuti e modalità
  • Il gameplay a squadre è una novità interessante
  • Ottimo comparto tecnico
  • Single player più ricco del previsto

Contro

  • A volte confusionario
  • I Wips non sono sempre intuitivi
  • Un salto indietro rispetto All-Stars Racing Transformed
7

Buono

Svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password