The Dark Pictures Anthology: Little Hope, il nuovo Dev Diary ci mostra l’utilizzo del motion capture

The Dark Pictures Anthology: Little Hope, il nuovo Dev Diary ci mostra l’utilizzo del motion capture

The Dark Pictures Anthology: Little Hope è un gioco horror cinematografico e fortemente basato sulla componente narrativa, da giocare da soli o con gli amici e dove ogni scelta determinerà il destino dei propri personaggi, oltre allo svolgersi della trama. Per rendere l’esperienza horror del gioco ancora più realistica, il motion capture ha giocato un ruolo essenziale.

Recitare in motion capture conferisce autenticità alla performance sullo schermo, ma presenta anche delle sfide. Senza il supporto di oggetti di scena e set complessi, gli attori del motion capture devono sfruttare tutta la propria immaginazione per portare in vita i loro personaggi e offrire una performance autentica e avvincente, che è stata poi convertita in ciò che si vede nel gioco.

Potete scoprire di più sul motion capture di Little Hope con questa seconda parte del Dev Diary:

The Dark Pictures Anthology: Little Hope sarà disponibile dal 30 ottobre per PlayStation 4, Xbox One e PC Digital.

Gli spetta per acclamazione (si fa per dire...) l'ingrato compito di dirigere Videogiocare.it. Cresciuto a pane e Commodore 64, riscopre la passione per i videogames proprio quando pensava fosse finito il tempo di giocare. Il suo motto preferito è: "Non prendere la vita troppo sul serio, tanto non ne uscirai vivo!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password