The Devil in Me è ora disponibile per PS5, PS4, Xbox Series X|S, Xbox One e Steam

The Devil in Me è ora disponibile per PS5, PS4, Xbox Series X|S, Xbox One e Steam

Bandai Namco Europe ha annunciato che The Devil in Me, l’episodio finale della prima stagione di The Dark Pictures Anthology, è ora disponibile per PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X|S, Xbox One e Steam.

In The Devil in Me, potrai visitare la straordinaria ricostruzione del World’s Fair Hotel, costruito originariamente dal famigerato serial killer americano, H. H. Holmes. Nel gioco, vestirai i panni dei membri della troupe della Lonnit Entertainment, una società di produzione di documentari a basso costo, attirati nell’hotel con la promessa di assistere a qualcosa di davvero unico, che potrebbe aumentare notevolmente gli ascolti del proprio show dedicato al crimine. Il loro destino sarà nelle tue mani, poiché dovrai prendere decisioni difficili sotto pressione, mentre il loro anfitrione omicida li osserverà costantemente.

Di seguito potete vedere il trailer di lancio di The Devil in Me.




Oltre a una nuova storia e un cast di stelle, l’episodio finale della prima stagione introduce anche una vasta gamma di nuove funzionalità di gioco. Ora i personaggi possono arrampicarsi, saltare, strisciare e correre nelle varie zone da esplorare, che sono ancora più grandi e complesse. Inoltre, dovrai mantenere la calma per risolvere gli enigmi, oltre a sfruttare il nuovo inventario e usare alcuni strumenti speciali al momento giusto per salvarti!

E come negli altri giochi di The Dark Pictures Anthology, sarà possibile affrontare gli orrori dell’hotel da soli o insieme agli amici nelle modalità multigiocatore: online con un amico (Storia Condivisa) o con un massimo di 5 giocatori nella modalità cooperativa Serata al Cinema.

Giornalista iscritto all'albo, svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password