The Sims Spark’d: debutta negli Stati Uniti il nuovo reality basato su The Sims

The Sims Spark’d: debutta negli Stati Uniti il nuovo reality basato su The Sims

The Sims Spark’d, il primo reality competition show basato sull’iconico franchise di simulazione di vita, The Sims, ha finalmente preso il via sul canale statunitense TBS.

Creato da EA, The Sims Spark’d regala creatività, storytelling e community: il tutto, straordinariamente, in un videogioco. In collaborazione con ELEAGUE di Turner Sports e BuzzFeed Multiplayer, lo show sarà trasmesso in TV e online per le prossime quattro settimane.

Sin dalla sua uscita nel 2000, The Sims ha ridefinito il significato di giocatore, permettendo agli utenti di creare e controllare personaggi in un mondo virtuale, dove possono esprimersi nel modo a loro più adatto e autentico. The Sims Spark’d, condotto dal cantante ed ex finalista di American Idol Rayvon Owen, mette in mostra lo storytelling creativo in modo nuovo e divertente, attraverso 12 concorrenti che gareggiano per vincere un montepremi di 100.000$. Nel corso delle quattro settimane, i migliori Simmers (che potresti riconoscere!) affronteranno sfide a tempo e ad eliminazione, costruendo personaggi, mondi, storie dalle tematiche uniche  e ciascuno di loro darà del suo meglio per impressionare la giuria composta da: Kelsey Impicciche, il volto di BuzzFeed Multiplayer YouTube, la cantautrice Tayla Parx e lo sviluppatore del gioco Maxis Dave Miotke.

The Sims è stato creato per incoraggiare le persone a giocare con la vita, e ora il pubblico potrà guardare quando le migliori menti creative condividono in diretta TV le proprie storie, e la loro immaginazione sarà l’unico limite. Inoltre, i giocatori di The Sims 4 potranno divertirsi con Spark’d Challenge Program: i migliori creatori saranno presi in considerazione per una futura stagione di The Sims Spark’d.

Chi è esattamente TecnologicMan? Chi si nasconde dietro quegli enormi occhiali da sole a specchio, eredità di un terribile look anni 80 a cui rimane costantemente e nostalgicamente attaccato? Non lo sa quasi nessuno. Quel che è certo che si diverte a guardare l'attuale mondo videoludico con l'occhio critico di chi ne ha viste tante, condividendo opinioni, giudizi e provocazioni nella rubrica "TecnoPensieri".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password