Yakuza Kiwami è finalmente disponibile su Steam: il Drago di Dojima torna anche su PC

Un prezzo budget per un grande titolo

Yakuza Kiwami è finalmente disponibile su Steam: il Drago di Dojima torna anche su PC

USCITE VIDEOGIOCHI – Preparatevi a mostrare tutto il vostro arsenale di tecniche di combattimento per le strade di Kamurocho, Tokyo, con la pubblicazione del nuovo capitolo di Yakuza per PC, arrivato finalmente su Steam in una versione completamente ottimizzata.

Sia i fan della saga, sia coloro che non si sono mai dilettati con la malavita nipponica possono acquistare Yakuza Kiwami al prezzo di 19,99 € e cominciare a esplorare immediatamente il mondo distorto del crimine organizzato giapponese.

Per festeggiare il lancio di questo grande classico in versione rimasterizzata, è stato pubblicato il trailer che trovate qui di seguito.

Yakuza Kiwami è il primo capitolo della serie originale e racconta la storia di Kazuma Kiryu, un aspirante membro della Yakuza che viene incolpato per l’assassinio di un boss criminale. Esce di prigione dieci anni dopo, e scopre che il mondo intorno a lui è irrimediabilmente cambiato.

Dopo il grande successo della versione PC del prequel Yakuza 0 nel 2018, gli appassionati potranno finalmente continuare a vivere la storia in un’avventura ambientata 17 anni dopo.

Grazie a un gameplay migliorato, a una storia espansa raccontata con taglio cinematografico, al ritorno degli spettacolari stili di combattimento e a un doppiaggio audio ri-registrato da tutto il cast della serie, Yakuza Kiwami è la versione definitiva dell’originale esordio della serie, che arriverà su PC ottimizzata per offrire il supporto alle risoluzioni 4K, frame rate senza limitazioni e controlli personalizzabili.

Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora fondatore di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il cammino di gamer con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia. Il suo motto è: "Questo è un problema per il Fabio del futuro".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password