Crash Team Racing Nitro-Fueled, la recensione: un remake di qualità con un alto tasso di sfida

PS4 SWITCH XBOX ONE
Acquista su Amazon

Quando il buon Fabio mi ha girato il codice Xbox One per recensire Crash Team Racing Nitro-Fueled, ero da un lato euforico e dall’altro dubbioso.

Euforico perché, da amante della saga di Mario Kart, un titolo fresco e spensierato in questa fine di giugno così calda non poteva che rendermi felice. Dubbioso perché avevo giocato il titolo originale firmato Naughty Dog (si, proprio loro, quelli di The Last of Us e Uncharted) per PlayStation solo poche ore, e non ricordo di averlo amato particolarmente rispetto a Mario Kart e ad i suoi tanti cloni nella mia lontana gioventù scapigliata.

Ho commesso un errore doppio: primo perché questo remake è poco spensierato e decisamente impegnativo, secondo perché ci troviamo davanti ad uno dei pochi titoli in grado di tenere testa al capolavoro Nintendo.

Ma andiamo con ordine.

L’abito che fa il monaco

Crash Team Racing Nitro-Fueled, dicevamo, è il remake  di Crash Team Racing, e che rispetto all’originale di 20 anni fa propone una nuova grafica, nuovi modelli in alta definizione e un nuovo doppiaggio. Il gioco non include solo tutti i contenuti originali di Crash Nitro Kart, ma anche quelli di Crash Tag Team Racing.

Trattandosi di un remake e non di una remaster, Crash Team Racing Nitro-Fueled risulta essere un titolo completamente nuovo, ma che conserva il cuore del gioco originale uscito nell’ormai lontanissimo 1999.

Se da un lato si sente il peso di qualche meccanica ormai un po’ obsoleta (vi basterà iniziare la modalità avventura e accorgervi che non c’è la retromarcia durante l’esplorazione del mondo per capire cosa intendo…), dall’altro il gioco ora è davvero una gioia per gli occhi e per le orecchie.

Graficamente il titolo è davvero riuscitissimo: Beenox è riuscita a ricreare le piste in maniera davvero eccelsa, tanto che alcuni passaggi risultano sorprendenti da un punto di vista visivo, complice anche un’ottima varietà dei tracciati.

Buona anche la colonna sonora, incalzante e perfettamente in tema visto che le corse sono estremamente frenetiche, ed arricchita da un’ottimo doppiaggio in italiano.

L’importante è vincere

La modalità principale del gioco in single player, ossia la modalità Avventura, si è rivelata fin da subito interessante e appassionante, complice anche un livello di difficoltà che ci ha davvero sorpreso.

Se infatti in molti titoli simili l’eccessiva semplicità risulta davvero stancante e a volte persino tediosa (vedi il recente Team Sonic Racing), al contrario Crash Team Racing Nitro-Fueled propone una difficoltà decisamente livellata verso l’alto. E dato che per poter avanzare da una pista all’altra dovrete necessariamente arrivare primi, non ci sarà spazio per il minimo errore.

Sarà quindi necessario imparare sin da subito a sfruttare a dovere i tre turbo disponibili in derapata, e soprattutto riuscire a scegliere il personaggio giusto al momento giusto.

In più di un’occasione, infatti, mi è capitato di bloccarmi per ore su di una pista in cui non riuscivo ad arrivare primo nemmeno tirando giù tutti i santi del calendario, e poi di riuscire finalmente a superarla semplicemente puntando su un personaggio più veloce a scapito di una minore abilità nelle curve (grazie ancora Papu Papu!), oppure su uno con una migliore sterzata a scapito di una minore rapidità.

Da questo punto di vista va comunque segnalata una difficoltà non proprio bilanciata al meglio: il livello facile è forse un po’ troppo facile, mentre giocando a difficoltà media (quella a ho giocato io) si registrano alcuni picchi di difficoltà improvvisi e a volte quasi frustranti.

Tanta brigata, vita beata

Se la modalità avventura ci ha davvero divertito, appassionato e fatto arrabbiare quel tanto che basta per non annoiarci mai, anche le altre modalità si sono rivelate varie e adatte ad ogni palato.

Sono infatti presenti una modalità Arcade locale, più tradizionale, dove giocare da soli o con amici gli amici in tante tipologie di gare diverse, e la classica modalità Online dove sfidare invece gli utenti sparsi in tutto il mondo.

Inutile dire che queste modalità arricchiscono molto l’offerta di Crash Team Racing Nitro-Fueled, specie per chi ama confrontarsi con videogiocatori davvero esperti e molto difficili da battere. In ogni caso a noi le modalità che ci hanno divertito maggiormente sono state le sfide in locale con amici in carne e ossa accanto a noi contro cui gareggiare, il tutto ovviamente condito da insulti e botte in amicizia.

La migliore alternativa a Mario Kart 8

Crash Team Racing Nitro-Fueled ci ha davvero sorpreso e divertito come forse nemmeno osavamo sperare. Se da un lato Mario Kart 8 risulta ancora il campione indiscusso del genere, il titolo firmato Beenox e Activision risulta la migliore alternativa al titolo Nintendo, nonché sicuramente il titolo più valido  in senso assoluto per chi non possiede una console Nintendo. Graficamente riuscitissimo, e condito da un ottimo comparto audio, Crash Team Racing Nitro-Fueled è risultato davvero appassionante e appagante, complice un livello di sfida piuttosto alto, e nonostante qualche picco forse eccessivo. Un titolo sorprendente, che vi consigliamo davvero di non perdervi, specie considerando il prezzo budget a cui viene venduto.

Pro

  • La migliore alternativa a Mario Kart 8
  • Livello di sfida appagante
  • Graficamente riuscito
  • Buona colonna sonora ed ottimo doppiaggio italiano
  • Tante modalità interessanti

Contro

  • Alcuni picchi di difficoltà eccessivi
  • Caricamenti davvero estenuanti
  • Qualche meccanica ormai obsoleta
8.7

Molto buono

Chi è esattamente TecnologicMan? Chi si nasconde dietro quegli enormi occhiali da sole a specchio, eredità di un terribile look anni 80 a cui rimane costantemente e nostalgicamente attaccato? Non lo sa quasi nessuno. Quel che è certo che si diverte a guardare l'attuale mondo videoludico con l'occhio critico di chi ne ha viste tante, condividendo opinioni, giudizi e provocazioni nella rubrica "TecnoPensieri".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password