Addio ad Akira Toriyama, l’autore di Dragon Ball scompare a soli 68 anni

Era stato anche il character designer di videogiochi come Chrono Trigger, Dragon Quest e Dragon Ball Z: Kakarot

Addio ad Akira Toriyama, l’autore di Dragon Ball scompare a soli 68 anni

Akira Toriyama, l’acclamato fumettista giapponese noto per aver dato vita alla celebre serie Dragon Ball, è scomparso a Tokyo all’età di 68 anni a causa di un ematoma subdurale acuto al cervello. Toriyama è stato molto attivo anche nel mondo dei videogiochi: è stato infatti il character designer di molti celebri videogiochi, tra cui Chrono Trigger, Blue Dragon, Dragon Quest, Dragon Ball Legends e Dragon Ball Z: Kakarot.

Sebbene il suo trapasso sia avvenuto il 1° marzo, la notizia è stata diffusa solamente oggi, 8 marzo, con un annuncio del sito ufficiale di Dragon Ball, che ha specificato che i suoi funerali sono stati già celebrati in forma privata dai suoi cari più stretti. Nel ricordarlo, il sito ha espresso gratitudine per il supporto ricevuto da tutto il mondo, che ha permesso a Toriyama di continuare la sua prolifica carriera artistica per oltre 45 anni.

Il manga e l’anime di Dragon Ball rappresentano indubbiamente le opere più celebri di Toriyama, l’autore poliedrico anche di Slam Dunk, da lui creato, scritto e illustrato sin dal 1984. Nato il 5 aprile 1955 a Nagoya, la sua carriera di mangaka ha preso il via a soli 20 anni, quando ha iniziato a inviare i suoi primi lavori alla rivista “Weekly Shōnen Jump“. Il suo debutto ufficiale risale invece al 1978 con il fumetto “Wonder Island”. La sua consacrazione è giunta con il manga Dr. Slump, serializzato su “Weekly Shōnen Jump” dal 1980 al 1984.

Negli anni ’80, influenzato dalla sua passione per i film di kung fu, Toriyama ha dato vita alla serie Dragon Boy, la cui trama ruotava attorno a Tangtong, un giovane dotato di abilità nelle arti marziali incaricato di scortare una principessa nel suo paese natale. Dragon Boy ha debuttato su “Fresh Jump” nel 1983, evolvendosi poi nell’iconica serie Dragon Ball l’anno successivo.

Giornalista iscritto all'Ordine di Roma. Webmaster secoli fa di AniGames.it e PlayNow.it, ora fondatore di Videogiocare.it. Appassionato di tecnologia in generale e videogiochi in particolare, inizia il suo cammino con una introvabile Irradio TVG 888, per poi innamorarsi completamente del Commodore 64. Il resto è storia.

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono indicati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password