LEGO Marvel’s Avengers – Recensione

3DS PC PS4 PSVITA Wii U XBOX ONE

SUPER MATTONCINI IN OPEN WORLD

Ancora una volta – la 17ª per l’esattezza – TT Games e Warner Bros. Interactive presentano un gioco a tema sul variegato mondo Lego. In questo titolo l’ambientazione è tutta centrata sui supereroi della galassia Marvel e la trama si ispira, ovviamente, ai due titoli cinematografici sui Vendicatori. Il plot però è arricchito, forse troppo, anche da frenetici salti nelle trame di alcuni altri film sugli eroi mascherati: Captain America 1 e 2, Iron Man 3, i due capitoli sul semi dio Thor. Se in un primo momento può sembrare divertente, alla lunga, soprattutto per chi non è esperto di questo mondo o non ha mai visto i lungometraggi, può diventare tutto molto confuso. Il gameplay rimane il classico del mondo Lego: costruzioni, puzzle game e combattimenti. Sono disponibili otto ambientazioni, anche esse di ispirazione Marvel, e sono tutte esplorabili nel più classico dei free roaming style. Durante il gioco abbiamo sempre a disposizione 2 personaggi con peculiari capacità e solo miscelando le loro “doti” saremo in grado di superare l’ostacolo di turno.

Lego Marvel Avengers_02

Ricetta classica ma con nuovi ingredienti

Per chi ha giocato uno dei titoli della famiglia LEGO, tutto può sembrare molto familiare, ma stavolta gli sviluppatori della TT Games hanno inserito in Lego Marvel’s Avengers, oltre al codice, anche tutto l’amore e la passione per il mondo dei Vendicatori. Le ambientazioni open world – Washington DC, Manhattan, Sokovia, Asgard, la fattoria di Barton, la base dello S.H.I.E.L.D. e Malibu – sono realizzate graficamente ad altissimo livello. È una vera delizia girovagare per questi posti così familiari per gli appassionati dei film e non. Se il gameplay non porta grande innovazione, i giocatori non rimarranno delusi dalla certosina realizzazione dei super eroi protagonisti. I costumi degli Avengers, soprattutto le armature di Iron Man (c’è anche la HulkBuster!) e i mezzi con cui ci si può muovere all’interno delle ambientazioni (mai così vaste), sono degni degli originali e la possibilità di sbloccare più di 200 personaggi e impersonare “buoni e cattivi” danno al gioco una profondità inedita in un titolo del genere.

Lego.avengers2

Voglio personalmente segnalare la presenza di Quick Silver e la soddisfazione di sfrecciare tra i grattacieli di Manhattan, soprattutto perché è l’unico modo di attraversarla senza impiegarci un’eternità vista l’enormità della mappa. Anche il comparto audio, come la trama, è caratterizzato da un mix di tracce originali del gioco e quelle prese direttamente dai lungometraggi cinematografici, ma purtroppo non è sempre ben realizzato e la frequente ripetizione delle stesse battute può diventare molto noiosa. Un’altra divertente novità sono le combo che i personaggi possono realizzare in battaglia: se ne possono eseguire di devastanti e buffe allo stesso tempo, infatti i protagonisti delle combo chiuderanno sempre la sequenza con un simpatico siparietto finale.

LEGO Marvel’s Avengers è esattamente quello che vuole essere: un franchise popolare trasformato in un prodotto per giocatori di ogni età. Certo è che i più piccoli sono il target più indicato al consumo di questo titolo, ma anche i più “grandi” troveranno ore di sincero divertimento.

Pro

  • Le animazione sono divertentissime
  • I personaggi sono molto numerosi
  • Mappe di gioco immense

Contro

  • Il game play è forse un pò datato
  • La trama tende a confondere per i troppi elementi
7.4

Discreto

Svezzato a NES, cresciuto a PlayStation e Xbox e sfamato a PC gaming. Ha accolto con entusiasmo il progetto videogiocare.it. Purtroppo spesso non è d’accordo con il pensiero generale riguardo i giochi, ma qualcuno deve pur cantare fuori dal coro. Il suo motto è: “Bisogna prestare poca fede a quelli che parlano molto”. Oh, non lo ha detto lui, ma Catone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi richiesti sono segnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password